Terribile la storia che arriva da Thiene, in provincia di Vicenza, dove un’anziana si è vista sottrarre circa 7 mila euro nel giro di poco tempo. Ecco cosa è successo.

anziana

Gli anziani sono senz’ombra di dubbio una risorsa molto importante per la società. Detentori di molte conoscenze e con alle spalle una grande esperienza, sono infatti il punto di riferimento da cui trarre ispirazione per costruire il futuro di ogni Paese. Allo stesso tempo, però, anche loro hanno bisogno di qualcuno che presti loro ascolto e soprattutto attenzione. Con il passare degli anni, infatti, si finisce spesso per per dover fare i conti con una perdita progressiva dell’autonomia, dovendo pertanto contare sulla presenza di una persona in grado di garantire la giusta assistenza.

Spesso sono i famigliari a prendersi cura del proprio caro, ma molte volte questo non è possibile, per via ad esempio dei vari impegni lavorativi. Proprio per questo motivo si decide di affidarsi a delle badanti, persone piene di umanità, disposte a fornire il proprio tempo a sostegno dei nostri cari nonni. Purtroppo, però, le cose non vanno sempre come sperato e la storia che proviene da Thiene ne è una chiara dimostrazione.

LEGGI ANCHE >>> 96enne ritrova il conto corrente con 9.100 euro in meno, i colpevoli che non ti aspetti

LEGGI ANCHE >>> Striscia svela la clamorosa truffa online: attenti all’Iban del conto corrente

Badante sottrae 7 mila euro ad un’anziana: denunciata

Contactless
Foto di Michal Jarmoluk da Pixabay

Come si evince da il Giornale di Vicenza, una badante vicentina di 52 anni dovrà andare a processo con l’accusa di aver usato indebitamente il bancomat di una signora di 90 anni di Thiene. Stando alla ricostruzione dei fatti, la badante avrebbe preso per ben due anni il bancomat dell’anziana, effettuando per tutto questo arco di tempo prelievi e acquisti, per un bottino superiore a ben 7 mila euro.

La vicenda, come è facile intuire, si sarebbe svolta alle spalle dell’ignara anziana che non si sarebbe accorta per tutto il tempo di nulla. La badante, a quanto pare, avrebbe preso più volte il bancomat della signora, per poi rimetterlo al suo posto come se nulla fosse accaduto. Il tutto è avvenuto fino a quando non è stata scoperta e denunciata. La 52enne, dal suo canto, sembra respingere ogni accusa e ora dovrà andare a processo, in modo tale da poter far maggior chiarezza sulla vicenda.