Lotteria degli scontrini, manca poco: ecco cosa c’è da sapere

Manca poco al via della tanto attesa lotteria degli scontrini. Ma come funziona e quali saranno i premi disponibili? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

lotteria scontrini
Fonte: Pixabay

Dal 1° febbraio 2021 inizierà ufficialmente la tanto attesa lotteria degli scontrini. Proprio come con il cashback, anche questa misura si presenta come un’iniziativa del governo volta ad incentivare l’uso degli strumenti elettronici; contribuendo, dall’altro canto, a disincentivare l’uso del contante.

Al fine di partecipare a questo programma, infatti, è sufficiente acquistare beni e servizi, dal valore pari ad almeno un euro, presso esercenti in grado di trasmettere telematicamente i corrispettivi. In questo modo verranno generati dei biglietti virtuali validi per prendere parte alla prima estrazione. Ma come funziona e quali sono i premi disponibili? Entriamo nei dettagli e scopriamolo assieme.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, rimborsi a rischio: l’incubo che vivranno in molti

LEGGI ANCHE >>> Bancomat, stangata in arrivo: attenti alle nuove regole

Lotteria degli scontrini, manca poco: primi premi da marzo

Lotteria degli scontrini: ecco a cosa è dovuto il rinvio
Lotteria scontrini (Fonte foto: web)

Come già detto, dal 1° febbraio parte la lotteria degli scontrini. In seguito all’acquisto di beni e servizi di almeno 1 euro, quindi, verranno generati dei biglietti virtuali grazie ai quali poter partecipare alla prima estrazione mensile, prevista per il prossimo 11 marzo. Per l’occasione saranno messi a disposizione premi da 100 mila euro a 10 acquirenti e premi da 20 mila euro a 10 esercenti per per scontrini trasmessi e registrati al Sistema lotteria nel mese di febbraio.

Per poter prendere parte a questo programma è sufficiente mostrare il proprio codice lotteria al momento dell’acquisto. Si tratta, ricordiamo, di un codice che viene fornito semplicemente inserendo il proprio codice fiscale sul portale della Lotteria. A tal proposito, inoltre, bisogna sapere che possono prendervi parti tutti i maggiorenni residenti in Italia, a patto che paghino con strumenti elettronici, quali carte di credito o bancomat. Non è possibile partecipare all’estrazione, invece, in presenza di:

  • acquisti online;
  • emissione di fatture elettroniche;
  • acquisti per i quali i dati sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria, come ad esempio  presso farmacie, parafarmacie e ottici;
  • acquisti per i quali si richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale in modo tale da ottenere la detrazione o deduzione fiscale.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base