Buone notizie in arrivo con il Superbonus 110%. La Legge di Bilancio, infatti, ha previsto un fondo per assunzioni straordinarie. Entriamo nei dettagli e vediamo in cosa consiste.

Casa

Il Superbonus 110% è un’importante agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute a partire al 1° luglio 2020, per lo svolgimento di specifici interventi nell’ambito dell’efficienza energetica, ma anche interventi antisismici, installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Una misura, quindi, particolarmente importante, che contribuisce anche ad un notevole aumento dei posti di lavoro nel settore dell’edilizia, ma non solo. Sono tanti, infatti, i dubbi in merito all’applicazione di questo bonus, con tecnici qualificati del mondo dell’edilizia e anche professionisti appartenenti ad altri settori, che vengono puntualmente interpellati. In questo modo è possibile ottenere apposite spiegazioni ed evitare possibili inconvenienti. Proprio in questo contesto interesserà sapere che sono in arrivo assunzioni straordinarie nei Comuni. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo come funziona e i profili ricercati.

LEGGI ANCHE >>> Manovra 2021, pioggia di emendamenti e mini bonus: cosa c’è da sapere

LEGGI ANCHE >>> Superbonus 110%, novità importanti: tutto quello che c’è da sapere

Superbonus 110%, pioggia di assunzioni straordinarie nei Comuni

Cessione del credito
Fonte: Pixabay

Grazie alla legge di Bilancio numero 178/2020 l’esecutivo ha istituito un fondo presso il Ministero dello Sviluppo Economico dal valore di 10 milioni di euro al fine di potenziare gli uffici dei Comuni che si occupano della gestione dei servizi legati all’erogazione del superbonus 110%. In questo modo, infatti, si intende aiutare le amministrazioni comunali ad alleggerire il lavoro per quanto concerne le pratiche di accesso a tale agevolazione, offrendo allo stesso tempo numerosi posti di lavoro.

A tal proposito bisogna sapere che il Mise ha comunicato che non è stato ancora fissato un termine entro il quale dover presentare domanda. I Comuni interessati, pertanto, dovranno muoversi avendo l’accortezza di rispettare le indicazioni che dovrebbero essere fornite a breve. In particolare si tratta di un piano volto all’assunzione di tecnici qualificati e specializzati. Quest’ultimi dovranno occuparsi del disbrigo delle domande inerenti appunto il Superbonus 110%. I Comuni assumeranno i profili selezionati con contratti a tempo determinato per un anno, non rinnovabile.