Facebook, attenti al finto messaggio: account a rischio

Brutte notizie per coloro che utilizzano Facebook. Circolano dei finti messaggi attraverso i quali dei malintenzionati riescono a rubare gli account del malcapitato di turno.

Facebook
Fonte: Pixabay

In un’epoca come quella attuale in cui siamo sempre tutti connessi, è possibile comunicare in qualsiasi momento con persone che si trovano in ogni angolo del pianeta. A partire dalle applicazioni di messaggistica istantanea, passando per i social, fino ad arrivare alle e-mail, abbiamo davvero l’imbarazzo della scelta.

Oltre alle tante opportunità, però, bisogna fare i conti con i possibili rischi. Tra questi si annoverano ovviamente i tentativi di truffa che ogni giorno, purtroppo, circolano sul web. Ne è un chiaro esempio un attacco di phishing che di recente ha colpito molti utenti di Facebook. Quest’ultimi, infatti, hanno ricevuto delle e-mail sospette, attraverso le quali dei malintenzionati riescono a rubare l’account del malcapitato di turno. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo in cosa consiste tale truffa.

LEGGI ANCHE >>> Facebook, la festa è finita: il colosso del web ora deve pagare

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp, attenti alla truffa: in questo modo vi rubano i soldi

Facebook, attenti al finto messaggio di violazione del copyright

Facebook
Fonte: Pixabay

Una nuova truffa sta prendendo di mira gli utilizzatori di Facebook. Si tratta di una finta e-mail inviata al malcapitato di turno, attraverso la quale viene comunicato che il proprio account potrebbe essere bloccato per aver violato il copyright. Il messaggio in questione, infatti, recita così: “L’account Facebook è stato disattivato per aver violato i termini di Facebook. Per contestare questa decisione, è possibile cliccare su questo link“.

In molti, presi dal panico, potrebbero pertanto decidere di cliccare sul link proposto, cadendo nella trappola. Viene infatti richiesto di fornire informazioni strettamente personali, quali nome, cognome, username e password. Si tratta, in pratica, dei dati di accesso al proprio account Facebook, consentendo in questo modo ai cyber criminali di rubare l’account in questione.

Come evitare di cadere nella trappola

Come già detto la truffa in questione viene attuata attraverso l’invio di un finto avviso di violazione del copyright. Ebbene, onde evitare di cadere nella trappola vi invitiamo a prestare attenzione ad alcuni dettagli. Innanzitutto è bene ricordare di non cliccare mai su link considerati sospetti. Proprio quest’operazione, infatti, si rivela essere il primo passo per finire nei guai.

In secondo luogo vi consigliamo di notare se sono presenti alcuni segnali di avvertimento, come quasi sempre accade in presenza di truffe online. Tra questi, ovviamente, l’indirizzo mail da cui proviene il messaggio. Nel caso in questione, ad esempio, è facile capire che non abbia nulla a che fare con il noto social network. Ma non solo, il link a cui si viene reindirizzati è in realtà una nota. Fino a qualche tempo fa, infatti, era possibile realizzarne una grazie a Facebook Notes. Tanti piccoli indizi, quindi, che possono aiutarci a non cadere nella truffa.