Il trucco dei supermercati per farci spendere di più

I supermercati hanno alcuni trucchi per farci spendere di più quando andiamo a fare la spesa, come difenderci

Il trucco dei supermercati per farci spendere di più
Carrello al supermercato (Fonte foto: web)

Quante volte capita che andiamo a fare la spesa con degli obiettivi prefissati ed abbiamo speso più del previsto? Anche comprando tra l’altro, prodotti che non avevamo segnato su nessuna lista. Non sono aumentati i prezzi, ma i supermercati sono diventati più astuti.

Oggi infatti, molti sono specializzati nel capire al cliente cosa può interessare, inducendoci a spendere un po’ di più. Ci sono veri e propri studi di marketing che rendono vulnerabili tutti, non è un problema soggettivo.

Chi vende, è diventato bravo a farci preferire un prodotto piuttosto che un altro. Ed anche i supermercati appunto, sono diventati audaci ed usano dei trucchetti per farci spendere di più. Ecco come non cascarci.

Leggi anche>>> Isee 2021, quanto costa fare la dichiarazione: cosa c’è da sapere

Leggi anche>>> Danneggiati dai ‘furbetti del cashback’: era iniziata male, ora è peggio

I trucchetti dei supermercati per indurci a spendere

Innanzitutto, bisogna sapere che in nessun supermercato, l’ordine dei prodotti sullo scaffale è casuale. Già lì, prende inizio la strategia di marketing, sfruttando la nostra psicologia. Sapete dove vengono disposti i prodotti più costosi? Ad altezza occhi, o uno scaffale più in basso. Cero, le marche che dovrebbero essere migliori, o comunque che hanno un prezzo elevato, saranno le prime che vedremo.

Il fatto è che molto spesso trovandoli, li raccogliamo e non andiamo ad indugiare sui prodotti esposti più in basso. Ed in questo modo, prenderemo direttamente il prodotto più costoso, senza considerare il suo “antagonista” più economico. Questo è il principale mezzo che i supermercati usano per tenderci la trappola.

Su cosa potremmo fare per non abboccare, il consiglio è molto semplice. Prenderci un attimo di tempo in più per valutare i prodotti, sempre. Invece di toccare il primo prodotto che capiterà alla nostra altezza, diamo uno sguardo più ampio e solo quando avremo deciso, andremo all’altezza dell’oggetto da acquistare. E le versioni più economiche, non saranno solo negli scaffali inferiori, ma anche in quelli più in alto, comunque meno comodi da raggiungere. In questo caso vedremo che una volta tornati a casa, i conti torneranno.