Superenalotto da 94 milioni: chi vince diventa più povero di prima

Chi riuscirà a portarsi a casa il tanto ambito jackpot da oltre 94 milioni di euro rischia di diventare più povero di prima. Ecco i motivi.

soldi contanti

 

A partire dalle spese famigliari, passando per le scadenze sul posto di lavoro, fino ad arrivare ai vari impegni quotidiani, prima o poi può capitare a tutti di sognare una vita diversa, magari grazie ad una vincita al Superenalotto. Sei semplici numeri che potrebbero cambiare per sempre il proprio destino, potendo finalmente vivere una vita più serena, almeno per quanto concerne il punto di vista economico.

Il jackpot in palio con la prossima estrazione supera quota 94 milioni di euro e sono tanti gli italiani pronti a giocare, pur di riuscire ad aggiudicarsi tale somma. Allo stesso tempo, però, è sempre bene ricordare che i soldi non comprano la felicità. Per questo motivo, se la dea bendata decidesse di bussare alla vostra porta, è sempre meglio restare con i piedi per terra. Nel caso in cui ci si faccia prendere troppo la mano, infatti, si rischia di diventare più poveri di prima nel giro di soli 24 mesi.

LEGGI ANCHE >>> Vince 2 milioni al Superenalotto: i 10 consigli per non perdere la testa

LEGGI ANCHE >>> Gioco d’azzardo, è bello vincere ma attenti alla trappola: si mangia 100 miliardi

Superenalotto da 94 milioni, chi vince rischia di diventare più povero in 24 mesi

SuperEnalotto

A differenza di quanto si possa pensare, gestire una grossa somma di denaro non è semplice. Anzi, in alcuni casi si rischia addirittura di peggiorare la situazione, per via di una cattiva gestione finanziaria. In molti, ad esempio, sognano di vincere il jackpot da oltre 94 milioni di euro in palio con la prossima estrazione del Superenalotto. Nel caso in cui riusciste ad aggiudicarvi tale somma da capogiro, però, vi consigliamo di prestare la massima attenzione.

A fornire spiegazioni su come sia possibile diventare più poveri di prima ci ha pensato qualche tempo fa l’esperto di neuroscienza e finanza comportamentale Lorenzo Dornetti, così come riportato da Il Sole 24 ore. Il tema del gioco, d’altronde, è sempre attuale e per questo motivo gli elementi a cui prestare attenzione sono sempre gli stessi. In particolare bisogna sapere che uno studio scientifico ha dimostrato che l’87% de “fortunati vincitori della lotteria“, ritorna povero nel giro di soli 24 mesi. Ma come è possibile perdere così tanto denaro in poco tempo? Entriamo nei dettagli e vediamo quali sono le spiegazioni fornite in merito, grazie ad alcune ricerche nell’ambito delle neuroscienze e della finanza comportamentale.

I motivi per cui le persone possono perdere il controllo

Come già detto, in caso di vincita inattesa, il giocatore baciato dalla fortuna rischia, in molti casi, di perdere completamente il controllo della situazione. Ma quali sono i motivi alla base di questo comportamento? In base ad alcuni studi sembra che la propensione al rischio cambi in base alla fonte da cui proviene il denaro. In particolare, in presenza di soldi derivanti dal lavoro si ha poco propensione a sperperarli. In caso di vincita o comunque soldi ottenuti senza fatica, invece, si finisce per non aver più alcuna percezione di rischio.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Ma non solo, in una situazione del genere si può iniziare a pensare che, essendo stati baciati dalla fortuna, si continuerà ad esserlo anche in futuro. In pratica si vive con l’illusione che andrà sempre tutto bene, continuando a spendere come se non ci fosse un domani. Per finire si annovera anche il senso di colpa. Alcuni studi hanno dimostrato che le persone cresciute con alcune difficoltà economiche, finiscono per sentirsi in colpa e per questo tendono a spendere senza alcun freno, per aiutare gli altri e dimostrare di non essere una persona priva di senso morale.