E’ accaduto in provincia di Monza-Brianza. I rapinatori hanno agito all’alba: il blitz è avvenuto a bordo di una vettura che hanno usato per sfondare la saracinesca.rapina gratta e vinci

Era accaduto al Sud, pochi giorni fa. Ora accade nuovamente al Nord, più o meno con la stessa tecnica. E di sicuro con lo stesso esito: atti violenti e tanto spavento. A Carate Brianza, in provincia di Monza-Brianza, due malviventi hanno fatto irruzione in una tabaccheria, mirando ai tagliandi dei Gratta e Vinci e alle stecche di sigarette. Dopo aver ripulito ricevitoria e scaffali, i rapinatori si sono dileguati a bordo del loro fuoristrada, la stessa vettura che avevano usato per sfondare la saracinesca.

Sul caso indagano i Carabinieri, che hanno già acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza, per tentare di risalire all’identità dei rapinatori. L’entità del bottino, invece, non è stata ancora quantificata.

LEGGI ANCHE >>> Derubati alla Vigilia di Natale, la rapina finisce in tragedia

LEGGI ANCHE >>> Assalto a mano armata in tabaccheria: rubati soldi e Gratta e Vinci

Irruzione in tabaccheria con un fuoristrada: il precedente a Giarre

Il tutto si sarebbe verificato attorno alle 4 del mattino, quando all’interno della tabaccheria non era ancora arrivato nessuno. I malviventi hanno usato il fuoristrada per abbattere la saracinesca del negozio, per poi puntare immediatamente alla ricevitoria e alla cassa, sottraendo quanto hanno trovato. Secondo quanto ricostruito finora, il totale trafugato non dovrebbe essere consistente. Restano tuttavia i gravi danni subiti dalla ricevitoria, letteralmente assaltata con il mezzo e con altri serie lesioni agli interni.

Pochi giorni fa, praticamente la stessa scena si era verificata a Giarre, in Sicilia. In questo caso, i rapinatori avevano agito facendo irruzione durante l’orario d’apertura, armi alla mano, rubando soldi e Gratta e Vinci. Le indagini dei Carabinieri erano state tuttavia rapide e avevano permesso in breve tempo di rintracciare e fermare un sospetto, già noto alle Forze dell’ordine.