Un ladro ruba il bancomat ad una donna, ma si tradisce andando a prelevare: il messaggio sul cellulare lo incastra

Le ruba il bancomat con cui ritira dei soldi: l'alert sul cellulare lo incastra
Prelievo al bancomat (Fonte foto: web)

Lo scippo a Roma, la denuncia e quasi subito, il ritrovamento del ladro e della refurtiva. Effettivamente, ci ha messo pochissimo a farsi scoprire, lo scippatore che ieri ha portato via i beni ad una donna.

Questo, perché è stato tradito da una sua stessa mossa: prelevando con il bancomat appena rubato, ha attivato l’alert sul cellulare della donna derubata.

Leggi anche>>> Criptovalute, Coinbase: attenti, potrebbero rubare i vostri dati

Leggi anche>>> Gioca tre euro e vince una cifra strepitosa! Il doppio sogno

Scippo a Roma: ecco come si è fatto scoprire il ladro

Una donna, si era recata al Commissariato del Viminale, segnalando di essere stata derubata in via Cavour, a Roma. “È stato un uomo a bordo di un ciclomotore con caso integrale e giacca nera”. Questa, la prima descrizione rilasciata agli agenti con conseguente segnalazione estesa alle pattuglie della zona, grazie alla Sala operativa della Questura. Ma presto c’è stato il colpo di scena. Mentre la donna denunciava l’accaduto, sul cellulare di lei è arrivato un messaggio di prelievo ad uno sportello bancomat di 750 euro, in piazza Pio XI.

Non è stato quindi difficile, per gli uomini del commissariato Borgo e Colombo, ritrovare l’uomo e bloccarlo con ancora addosso la refurtiva. Si trattava di un uomo romano di 37 anni che ha confessato di aver gettato presso il Lungotevere del Mellini, i documenti della donna. Nel sellino dello scooter dell’uomo poi, trovati una borsa di pelle con alcuni arnesi adatti allo scasso.

Ed indovinate, anche lo stesso scooter era stato rubato in un altro colpo di poco tempo fa. Al termine degli accertamenti, l’uomo è stato arrestato per furto con strappo e indebito utilizzo di carte di credito. Inoltre, è stato anche denunciato per ricettazione e possesso ingiustificato di ferri atti allo scatto.