Il programma cashback è ufficialmente partito, ma ancora sono in molti a dover fare i conti con alcuni problemi. Ecco cosa è successo.

cashback

Introdotto con la Legge di Bilancio 2020, il cashback è stato pensato con l’intento di incentivare i pagamenti con carte di debito o credito, disincentivando allo stesso tempo l’uso del contante. Tale programma, infatti, prevede il rimborso in denaro di una percentuale di quanto pagato cashless. Grazie al cashback, ricordiamo, è possibile ottenere un rimborso del 10%, fino ad un massimo di 150 euro ogni semestre, per gli acquisti svolti nei vari esercizi commerciali e pagati attraverso l’utilizzo di strumenti elettronici.

Per poter usufruire di tale beneficio, però, bisogna innanzitutto attivare il programma sull’app Io, avendo l’accortezza di inserire i dati richiesti, tra cui i metodi di pagamento elettronici prescelti. Ormai attivo da alcune settimane, però, sono ancora in molti a riscontare alcune problematiche, come ad esempio il mancato conteggio di alcune operazioni. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo cosa è  successo.

LEGGI ANCHE >>> Cashback, rimborsi a rischio per alcuni pagamenti: scopriamo quali

LEGGI ANCHE >>> Cashback, attenti agli acquisti esclusi dal bonus: ve li diciamo noi

Cashback, attenti ai pagamenti non conteggiati: recupero transazioni entro il 20 gennaio

Cashback: ancora non è partito e già ci sono i primi disservizi
App Io (Fonte foto: web)

Come già detto, sono in molti a riscontare alcune problematiche con l’utilizzo del programma cashback. In particolare sono diverse le segnalazioni di utenti che hanno lamentato il mancato inserimento delle transazioni effettuate nel mese di gennaio. A finire al centro dell’attenzione sono in particolare due date, ovvero l’8 e l’11 gennaio. Proprio in questo lasso di tempo, infatti, ci si è ritrovati a dover fare i conti con alcuni problemi di natura tecnica che, a quanto pare, hanno comportato un blocco del programma.

In particolare non sono state riportate alcune transazioni e a tal proposito, come si evince dall’App Io: “Entro il 20 gennaio verranno recuperate le eventuali transazioni PagoBancomat mancanti“. Molto probabilmente, quindi, si è trattato di un malfunzionamento momentaneo, con la nota apparsa sull’app che ha voluto fornire rassicurazioni in merito. Le transazioni effettuate, infatti, saranno automaticamente recuperate. Non resta quindi che attendere mercoledì 20 gennaio per vedere se tutto filerà per il verso giusto, o si dovrà fare ancora i conti con piccoli intoppi.