Attraverso il portale Inps potrà essere presentata la richiesta di riesame per le domande del Bonus da 1.000 euro rigettate entro il 15 gennaio.

Bonus Inps
Fonte foto web

Venti giorni di tempo per riuscire ad accaparrarsi il bonus Covid da mille euro. Una deroga valida per coloro che hanno presentato la domanda di indennizzo senza riuscire a ottenere l’incentivo. In sostanza, quindi, ci sarà per loro la possibilità di presentare un’istanza utilizzando il servizio dell’Istituto di previdenza entro un massimo di 20 giorni dalla ricezione della comunicazione del rigetto. Anch’esse notificate sul portale Inps che dovrà essere utilizzato anche per cercare di scongiurare il diniego. Assieme al rigetto, sullo stesso portale possono essere conosciute anche le motivazioni che hanno portato l’Inps a prendere tale decisione.

Prima di vedere le modalità di presentazione dell’istanza, ricordiamo chi ha diritto all’ottenimento del Bonus. Nello specifico, i lavoratori senza Partita iva, rientranti però in determinate categorie. Fra queste, i lavoratori che operano nel settore del turismo e degli stabilimenti termali, inclusi coloro in somministrazione e a tempo determinato. E ancora, i lavoratori dipendenti stagionali di altri settori, gli intermittenti, gli autonomi occasionali, quelli che operano nel settore dello spettacolo e delle vendite a domicilio.

LEGGI ANCHE >>> Tasse da pagare: tutte le scadenze per questa categoria di lavoratori

LEGGI ANCHE >>> Casalinghe: fino a 1.292 euro dall’Inail per chi subisce questi infortuni

Bonus Inps rigettati, la guida per fare ricorso e ottenere i 1.000 euro

L’istanza andrà presentata entro il 4 febbraio prossimo, in caso si tratti di istanze respinte entro il 15 gennaio. Questo per ovviare alla “scrematura” delle domande pervenute all’Inps, anche se non è possibile presentare il ricorso amministrativo. Quindi il termine più esatto è in realtà “riesame” della domanda, ossia richiedendo quella che può essere definita una domanda per un supplemento di istruttoria.

La procedura è abbastanza semplice. Basta accedere al portale Inps, cliccare nella sezione “Indennità Covid-19” e, di nuovo, nella sezione “esiti”. A questo punto, basterà selezionare la domanda oggetto di rigetto, la quale dovrà comunque dichiarare la sussistenza del diritto a percepire il bonus da 1.000 euro. L’importante è presentarla entro i venti giorni dalla comunicazione del rigetto.