Scompaiono gli assegni familiari, ma arriva di meglio

In questo 2021 scompaiono gli assegni familiari ANF, ma ci saranno altre misure per sostenere le famiglie

famiglia

In questo anno 2021, spariscono gli assegni familiari ANF secondo la Legge di Bilancio appena approvata che però ha introdotto un nutrito pacchetto di misure  per aiutare e sostenere le famiglie nel nostro Paese.

Tra queste nuove misure legiferate, troviamo l’Assegno Unico e universale per i figli a carico fino ai 21 anni compiuti, maggiorato se si ha il terzo figlio o se si hanno figli disabili.

LEGGI ANCHE >>> Nuovo bonus per famiglie: sarà utile a sottoscrivere abbonamenti

LEGGI ANCHE >>> Bonus famiglie 2021: cosa cambierà con l’anno nuovo

Scompaiono gli assegni familiari, ma arrivano misure migliore per le famiglie

La nuova misura dell’assegno unico, secondo la legge di bilancio, entrerà in vigore a partire dal primo luglio 2021.

Ma per fare in modo che questo nuovo sussidio entri in vigore, alcune delle preesistenti misure in favore dei figli e delle famiglie, saranno abolite, come appunto gli assegni familiari.

A partire dal primo luglio 2021, le famiglie diranno addio alle detrazioni per i figli a carico e agli assegni familiari, i cc.dd. ANF.

Gli assegni familiari sono sempre stati riconosciuti dall’INPS (ANF) e inseriti in busta paga dal datore di lavoro.

Il ministro, appena dimessosi, per le pari opportunità e la famiglia, Bonetti, ha spiegato così le nuove misure: “Dal primo luglio si azzerano detrazioni e assegni familiari, scompaiono bonus mamma e bebè e arriva l’assegno unico e universale per ogni figlio dal settimo mese di gravidanza ai 21 anni di età”.

E ha concluso dicendo:” Ne beneficeranno tutti, anche i figli di lavoratori autonomi e incapienti oggi esclusi da assegni e detrazioni. Per i redditi più bassi sarà di circa 200-220 euro al mese, poi dipenderà dall’Isee. Nessuno prenderà meno“, ha assicurato il Ministro.