Il colosso di Jeff Bezos, Amazon, sbircia nel calcio nostrano: pronta un’offerta per aggiudicarsi i diritti della Serie A per la piattaforma Prime Video.

Calcio Amazon
Foto di Phillip Kofler da Pixabay

Ha già centrato la Champions League Amazon, e ora potrebbe sferrare il colpo decisivo per sfidare i colossi della tv e accaparrarsi anche i match del massimo campionato nostrano. Il gigante di Jeff Bezos punta deciso ai diritti televisivi della nostra Serie A. Se n’era parlato nei mesi scorsi, specie dopo l’aumento deciso di interesse del portabandiera dell’e-commerce per lo sport internazionale, con l’acquisizione dei diritti tv di 20 partite della Premier League già nel 2019-2020 e fino al 2022.

Ora, dopo la mossa tedesca (acquisiti diritti per le gare di Champions in Germania a partire dal 2021), Amazon sbircia in Italia. Non sarà uno sforzo contenuto: la Lega ha già fissato data e cifra minima richiesta, annunciando che occorrerà presentarsi entro il 26 gennaio prossimo con non meno di 1 miliardo e 150 milioni.

LEGGI ANCHE >>> Formula 1, in pista scende Amazon: pronta a prendersi i Gran premi

LEGGI ANCHE >>> Decreto Crescita, sospesi i bonus-top player: ora la Serie A trema

Scatto di Amazon, pronta l’offerta per la Serie A: tutti i pacchetti disponibili

Vero che Amazon è detenuta dal businessman più ricco del mondo, ma la richiesta è comunque impegnativa. Va anche detto, però, che l’interesse per la Serie A conferma il rinnovato trend (o meglio, il conservato trend) del nostro campionato, che potrebbe beneficiare in senso di appeal dell’ingresso su nuove piattaforme. Accedendo, per la prima volta dopo tanto tempo, nel mondo del target più giovane. Specialmente ora, che andare allo stadio è ancora proibitivo.

Da ricordare anche che, al momento, la situazione con Sky risulta in bilico. Presumibilmente, la rete rivedrà al ribasso la sua offerta e resta sempre in sospeso il contenzioso sull’ultima rata, a quanto sembra inevasa, della scorsa stagione. Nei prossimi giorni è fissata un’udienza nel Tribunale di Milano.

Per restare ad Amazon, occorrerà capire a quale pacchetto sarà interessata Prime Video. Il bando ne prevede tre con le 380 partite per satellite (prezzo base 500 milioni l’anno), digitale terrestre (400) e internet (250). Quest’ultima in co-esclusiva con il canale. Previsti anche tre pacchetti per la vendita mista, il più esoso dei quali comprende 266 partite in esclusiva per satellite, digitale e internet (750 milioni).