A causa del Covid ci sono nuove regole e proroghe per i documenti in scadenza, tra questi anche la patente di guida, ecco come funziona.

Chi ha la patente scaduta, o comunque in scadenza in questi mesi, può continuare a guidare ancora senza rischiare una sanzione.

Infatti, il Governo ha approvato il decreto sullo stato di emergenza causa coronavirus alla fine del 2020, prorogando anche la validità di alcuni documenti. Lo stato di emergenza e i nuovi termini per il rinnovo della patente slittano al 30 aprile 2021.

Il provvedimento era già stato adottato con validità al 31 dicembre 2020, ma ora la nuova legge di Bilancio 2021 lo ha prorogato ancora fino a fine aprile.

Solitamente non si può guidare con la patente scaduta, neppure per un giorno. Il Codice della Strada, infatti, non ammette tolleranza per la guida con la patente scaduta, né tantomeno giustificazioni. Occorre quindi effettuare il rinnovo entro i termini fissati sul documento.

In caso di accertamento dell’infrazione da parte delle autorità, si può incorrere nell’immediato ritiro della licenza, oltre a dover pagare anche una sanzione pecuniaria compresa tra i 155 e i 624 euro.

LEGGI ANCHE >>> Vendite al dettaglio in calo, aumentano gli acquisti online a causa delle restrizioni anti-Covid

LEGGI ANCHE >>> Crisi di Governo in piena crisi sanitaria: ecco i pro e i contro

Ecco i nuovi termini per il rinnovo di patente di guida e altri documenti

Con la conversione in legge del Decreto con cui il Governo ha prorogato lo stato d’emergenza al 30 aprile 2021, c’è anche un nuovo termine di validità per i documenti d’identità scaduti, carta d’identità compresa.

Nel dettaglio, con l’emendamento appena approvato dal Parlamento, il nuovo termine per effettuare il rinnovo di patente e carta d’identità scaduti è il 30 aprile 2021.

In caso di patente scaduta successivamente al 31 gennaio 2020 ed entro il 29 aprile 2021, quindi, c’è tutto il tempo per poter procedere con il rinnovo, così da non affrettarsi alla ricerca di un’agenzia disponibile per la visita di controllo.

Questa proroga riguarda solamente la guida all’interno dei confini italiani. Per uscire dai confini nazionali, quindi, bisogna attenersi a quanto stabilito dall’articolo 2 del regolamento UE 2020/698, secondo cui le patenti scadute durante il periodo di stato di emergenza sono prorogate per altri 7 mesi dalla data di scadenza.

Il Parlamento ha stabilito anche una durata di tempo maggiore per il conseguimento delle nuove patenti. In particolare, il termine entro il quale sostenere l’esame della teoria si aggira di solito attorno ai sei mesi, a causa del Covid i termini slittano al 13 gennaio 2021.

Per quanto riguarda, infine, la validità del foglio rosa, se quest’ultimo riporta una scadenza compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 31 gennaio 2021, la scadenza effettiva è il 3 maggio 2021.