Nuovi limiti di reddito per la pensione di invalidità civile 2021 Inps, ecco quanto spetta e quali sono le novità

Pixabay

La Pensione di invalidità civile 2021 Inps è una indennità che spetta mensilmente ai cittadini disabili affetti da patologie congenite o acquisite, tali da non consentire l’attività lavorativa e quindi il proprio sostentamento.

L’assegno viene erogato solo in presenza di determinati requisiti; chi è malato, infatti, non deve essere in grado di lavorare e quindi sostenersi da solo.

L’assegno di accompagnamento individua altre categorie di invalidi che hanno diritto alla prestazione. Tale indennità è erogata sempre dall’INPS, previo accoglimento della domanda e in presenza di requisiti sanitari appurati dalle Asl.

LEGGI ANCHE >>> Invalidità civile e inabilità al lavoro, pensioni simili ma diverse: facciamo chiarezza

LEGGI ANCHE >>> Pensioni di invalidità INPS, aumenti in arrivo: chi può ottenere la maggiorazione

Nuovi importi e limiti di reddito per la pensione di invalidità civile Inps nel 2021

Per quanto riguarda gli importi 2021, i dati sono stati adeguati dal Mef.

L’inabilità civile è la prestazione riconosciuta agli invalidi civili totali, nel 2021 l’assegno è pari a 287,09 euro al mese e spetta a chi non supera il limite di reddito annuo pari a 16.982,49 euro.

Se i beneficiari hanno redditi propri non superiori a 8.469,63 euro hanno diritto all’incremento al milione a 651,51 euro mensili.

L’indennità di frequenza per il 2021 è pari a 287,09 euro e il limite di reddito massimo ammonta a 4.931,29 euro.

L’assegno sociale sostitutivo 2021 è pari a 374,85 euro mensili per gli invalidi civili parziali, con un limite di reddito personale annuo pari a 4.931,29 euro per gli invalidi civili parziali e a 16.982,49 euro per gli invalidi civili totali.

Gli importi delle indennità ai sordi e ai ciechi nel 2021 sono i seguenti:

  • pensione speciale sordomuti: 287,09 euro mensili, con un limite massimo di reddito pari a 16.982,49 euro annui;
  • pensione per ciechi assoluti: 310,48 euro mensili, con un limite massimo di reddito pari a 16.982,49 euro annui.