Coloro che hanno conservato delle Lire, nonostante siano passati quasi 20 anni dalla loro sostituzione con l’Euro, hanno fanno bene. Oggi, molte vecchie lire valgono un sacco di soldi.

valore vecchie lire

Lo studio scientifico che si occupa delle monete e della loro storia è la numismatica.

La numismatica, infatti, si occupa di monete in tutte le loro più varie forme, dal punto di vista storico-geografico, artistico ed economico. Questa scienza si interessa anche di altre forme di denaro, come le banconote, i mezzi di pagamento pre-monetari e gli oggetti a forma di moneta come medaglie, medaglioni, gettoni e medagliette religiose.

Il pregio di una monete dipende principalmente da due fattori:

  1. la tiratura, vale a dire il numero di monete coniate nell’arco di un anno per singola moneta;
  2. lo stato di conservazione, più la moneta sarà intonsa più il suo valore sarà alto.

LEGGI ANCHE >>> Libri e documenti rari, aste da nababbi: ecco i più costosi della storia

LEGGI ANCHE >>> Un abbraccio per gli infermieri: così Mulino Bianco dona 2 milioni di euro

Vecchie Lire: quelle che valgono di più

Tra le lire con maggior valore troviamo le 500 lire del 1957 il cui valore potrebbe si aggira, se in condizioni perfette, intorno ai 15.000 euro, o poco meno in condizioni leggermente inferiori.

Sulle 500 lire del 1957 sono rappresentate le caravelle.

Un’altra moneta molto rara (sono stati coniati solo 12.000 esemplari) sono le 10 lire del 1947. Il suo valore, in fior di conio, è pari a 5.000 euro.  Su un lato è rappresentato un ramoscello d’ulivo, e sull’altro lato un cavallo alato, ovvero, Pegaso.

le 10 lire preziose

 

La moneta da 1 lira del 1946 può valere, se in fior di conio, fino a 2.000 euro.

Attezione, però, non tutte le lire del 1946 hanno questo valore, ma solo quelle che presentano la scritta “PROVA”. Di queste nesono stati coniati solo 80 esemplari. Su questa moneta è impressa un’arancia motivo per il quale è conosciuta anche come “lira arancia”.

Il quarto posto della classifica è occupato dalle 2 lire del 1946, questa moneta vale circa 1.500 euro, in Fior di conio. Anche per questa moneta, come per la moneta precedente, il valore è maggiore per gli esemplari che presentano incisa la scritta “PROVA”.

la moneta da 2 lire dell’anno 1953 vale, se in fior di conio, 1.500 euro.