Regioni in miglioramento o peggioramento secondo il bollettino di oggi: come si muove il Coronavirus nel nostro Paese

Coronavirus Italia: il bollettino di oggi
Covid bollettino Italia (Fonte foto: web)

Oggi il tasso dei positivi al Covid rispetto al numero di tamponi effettuati è del 13,6%. Tre, le Regioni su tutte che chiedono ancora delle restrizioni maggiori, intanto si studia il piano pandemico 2021-2023.

Nelle ultime 24 ore inoltre, sono state registrate 27 terapie intensive da Covid e un +176 ricoverati.

Leggi anche>>> Crisi Covid, fotografo si toglie la vita: aveva troppi debiti col Fisco

Leggi anche>>> Cassa integrazione Covid-19: ecco la novità per le aziende

Bollettino Covid, numeri tutt’altro che da ottimismo

Iniziamo da una delle Regioni che preoccupano maggiormente, la Campania, di cui il governatore De Luca è ormai famoso per la richiesta sempre più comune, di qualsiasi tipo di restrizione. Nelle ultime 24 ore, 1.021 i nuovi casi di Covid. 934 sono asintomatici e 87 sintomatici, su un totale di 9.690 tamponi. La Regione Calabria invece, rende noti i nuovi numeri, attraverso un comunicato molto esaustivo: “In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 444.139 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 464.378 (allo stesso soggetto possono essere effettuati piu’ test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 27.204 (+270 rispetto a ieri), quelle negative 416.935”.

Ed ancora, l’Emilia-Romagna, oggi rivela brutte notizie. La Regione infatti si affaccia al nuovo giorno con 1.942 i nuovi positivi, di cui 822 asintomatici, su 9.632 tamponi. Intanto, a proposito ancora di tema Covid, la ministra Teresa Bellanova si è espressa duramente ai microfoni di Sky Tg24: “Si è discusso in Cdm dalle 21 all’1 di notte se aprire il 7 o l’11 le scuole mentre ancora oggi c’è incertezza: possiamo dire che è indecente?”.

Il bollettino di oggi, riguardante l’intero Paese, tornando ai contagi, vede 12.532 nuovi pazienti positivi in 24 ore su 91.656 tamponi. Infine, il piano pandemico ’21-’23: sarebbe pronta la bozza che prevede misure organizzative e azioni per fronteggiare nuove eventuali pandemie. Tra le nuove misure, garantire Dpi, elaborare la catena di comando e provvedere a piattaforme “per il rapido sviluppo di farmaci antivirali antiinfluenzali e vaccini pandemici contro virus influenzali aviari che si dimostrino in grado di passare all’uomo”.