La truffa dello specchietto è sempre in voga e molte sono le persone che cadono nella trappola; ecco come difendersi 

La truffa dello specchietto rotto è sempre più diffusa, e continua a mietere molte vittime. E’ importante sapere come riconoscerla e come difendersi.

Loschi individui approfittano di persone ingenue per truffarle e tirare su qualche centinaia di euro.

La truffa dello specchietto è una delle truffe che, nonostante sia tristemente famosa, riesce a mietere ancora molte vittime.

Il malcapitato crede di aver inavvertitamente colpito un’altra vettura. In realtà sono proprio i truffatori che, appostati in strada, attendono il momento giusto per lanciare piccoli sassi o pezzi di gomma verso l’auto che cammina.

Il malcapitato si ferma e viene prontamente raggiunto dai truffatori che gli fanno credere di aver urtato la loro auto danneggiandola. I delinquenti poi convincono il truffato a risolvere la cosa senza assicurazione, ma semplicemente consegnando qualche centinaia di euro per lo specchietto.

LEGGI ANCHE >>> Truffa al telefono: la nuova subdola tattica per adescare vittime

LEGGI ANCHE >>> Acquisti online, occhio alla fregatura: in questi casi si rischia la truffa

Truffa dello specchietto: come evitarla e come difendersi nel caso ci si dovesse incappare

La prima cosa da fare nel caso una persona si trovi in una situazione del genere non fermarsi, né per strada né tantomeno in un luogo isolato.

Il truffatore infatti sarà scoraggiato dal raggiungere il malcapitato in una zona frequentata da altra gente, come una strada di passaggio dove potrebbero esserci anche le forze dell’ordine.

Se invece si è già scesi dalla macchina e ci si trova faccia a faccia con i truffatori, è importantissimo prendere il telefonino e dichiarare le proprie intenzioni di chiamare le forze dell’ordine che potranno verificare la colpevolezza.

Questo sicuramente farà desistere gli impostori dal procedere con la truffa.

Bisogna mantenere la calma e soprattutto chiedere aiuto alle forze dell’ordine.