Il Governo, sulla scia della green economy, ha confermato fino al 2026 gli incentivi per l’acquisto di moto elettriche. Tutto quello che c’è da sapere.

moto elettriche incentivi
Fonte pixabay

Con la Legge di Bilancio 2021, il Governo, ha confermato gli incentivi per l’acquisto di moto elettriche fino al 2026.

Il Governo, infatti, con l’ istituzione di questo incentivo, vuole agevolare sempre di più l’acquisto di motoveicoli ibridi ed elettrici, sensibilizzando la popolazione ad una visone più green del Paese.

A tal proposito sono stati stanziati un totale 150 milioni di euro, così suddivisi:

a) 20 milioni di euro per ciascun anno dal 2021 al 2023;

b) 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024, 2025, 2026.

Ma a quanto equivale questo incentivo?

LEGGI ANCHE >>> Bonus da 1000 euro per alcune categorie, ma ad una condizione

LEGGI ANCHE >>> Whatsapp aggiorna la privacy: come saranno trattati tutti i nostri dati

Incentivi moto elettriche: quanto vale l’ assegno

L’ incentivo per l’acquisto di una moto o scooter elettrico equivale ad un assegno tra 3.000 e 4.000 euro per famiglia.

In particolare, chi acquisterà una moto elettrica, fino al 2026, potrà ottenere uno sconto del 30% del prezzo, fino ad un massimo di euro 3.000.

Questo bonus si applicherà agli acquisti di moto e motorini elettrici e ibridi, di categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e.

Se si possiede un veicolo da almeno 12 mesi, potrà essere rottamato e in questo caso si potrà ottenere un bonus che può arrivare anche al 40%, fino ad un massimo di 4.000 euro.

L’ecobonus è riconosciuto sia alle persone fisiche che alle persone giuridiche, fino ad un massimo di 500 veicoli acquistati nel corso dello stesso anno.

In caso di persona giuridica, l’acquisto di più veicoli comporta l’intestazione al medesimo soggetto, anche se appartenenti a società controllate.