La legge di Bilancio ha confermato il Reddito di Cittadinanza e lo ha rifinanziato per un lungo periodo

reddito cittadinanza
adobestock

La legge di bilancio non prevede modifiche alle regole di assegnazione del reddito di cittadinanza definite dal decreto 4/2019. Ma la misura è stata rifinanziata per un lungo periodo, con un incremento di 4 miliardi di Euro fino al 2029.

La crisi innescata dalla pandemia ha provocato un aumento della richiesta del sussidio da parte dei nuclei familiari. Per questa ragione il Governo ha deciso di prolungare la vita del RdC finanziandolo con 96,3 milioni di Euro per il 2021, e dal 2022 al 2029 con incrementi costanti a partire da 473,7 milioni fino ad arrivare a 477.3 milioni di Euro.

Il rifinanziamento, però, non porterà un aumento degli importi percepiti, ma solo un aumento del numero dei beneficiari.

LEGGI ANCHE >>> Reddito di cittadinanza scaduto: come rinnovarlo

LEGGI ANCHE >>> Reddito di Cittadinanza, a dicembre è stata l’ultima ricarica: ecco perché

La Legge di Bilancio conferma il Reddito di Cittadinanza fino al 2029

Si vorrebbe altresì evitare il taglio degli importi ai nuclei che già percepiscono il sussidio. I percettori avranno la garanzia di non vedersi ridotti gli importi nel caso aumentassero le richieste di sussidi.

La Legge di Bilancio 2021 non ha previsto modifiche negli importi del sussidio, a meno che non ci sia un obbiettivo miglioramento della situazione economica e patrimoniale del percettore. Una situazione migliorata condurrà a un taglio inevitabile dell’importo erogato.

Avverrà anche il contrario: una situazione economica peggiorata, comporterà alla famiglia un aumento del valore del sussidio. Anche per il 2021, l’importo massimo erogabile per un nucleo familiare composto da una sola persona, può raggiungere i 780 Euro mensili.

Da regolamento, dopo 18 mesi il RdC decade automaticamente e per fruirne nuovamente il percettore deve rinnovare la domanda online sul sito del RdC, dell’INPS oppure presso un CAF o un patronato. La domanda dovrà avere allegata la certificazione Isee in corso di validità.

Il reddito di cittadinanza arriverà sempre su Carta RdC nei giorni 25 e 27 di ogni mese.

Per i nuovi beneficiari che ritirano la Carta RdC all’ufficio postale, la prima ricarica avverrà il giorno 15 del mese.