Pensione nel 2021 per i nati nel 1959: con queste novità è possibile

Importanti novità per i nati nel 1959. Quest’ultimi, infatti, hanno la possibilità nel 2021 di andare in pensione, purché in possesso di determinati requisiti. Ecco quali sono.

Pensioni adobe
adobe stock

Anche nel 2021, ovviamente, sarà possibile andare in pensione, purché si rispettino determinati requisiti. In particolare potranno usufruire di questa possibilità i lavoratori e le lavoratrici nati nel 1959 che hanno la possibilità di accedere alla pensione anticipata Quota 100 che rimarrà in vigore fino al 31 dicembre 2021.

Il Governo, infatti, sembra al momento non intenzionato a rinnovare questa opzione anche per il futuro. Proprio per questo motivo il 2021 può essere considerato come l’ultima occasione per poter accedere con i requisiti previsti dal decreto legge 4/2019. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo come possono andare in pensione, quest’anno, i nati nel 1959.

LEGGI ANCHE >>> Liquidazione TFS dopo pensione quota 100: ecco quando viene erogato

LEGGI ANCHE >>> Andare in pensione nel 2021 con queste novità è possibile, i requisiti

Pensione nel 2021 per i nati nel 1959: con queste novità è possibile, i requisiti

pensione anticipata
Fonte: Pixabay

Quota 100 offre la possibilità di accedere alla pensione con 62 anni di età e 38 anni di contributi. Ma non solo, è prevista una finestra mobile di 6 mesi, se dipendente pubblico, o di 3 mesi, se dipendente privato. Per effetto del cosiddetto principio di cristallizzazione del diritto alla pensione, inoltre, coloro che maturano i requisiti nel 2021, possono accedere a tale diritto anche negli anni successivi.

Vista l’attuale situazione critica, dovuta all’impatto del Covid sull’economia, potrebbero essere quindi in molti a decidere di accedere a Quota 100. Un esodo di massa verso le pensioni anticipate che potrebbero accentuarsi rispetto al 2019, anno di introduzione di questa opzione. In tutto, quindi, dovrebbero essere 300 mila i lavoratori pronti ad andare in pensione assieme agli altri contribuenti in uscita con le pensioni di vecchiaia a 67 anni e le altre formule di pensione anticipata che sono state confermate con la Legge di Bilancio 2021.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tra queste si annoverano Ape Sociale e Opzione Donna. Quest’ultimo meccanismo, ricordiamo, consente alle lavoratrici dipendenti e autonome di lasciare anticipatamente il mondo del lavoro, a patto di aver maturato 35 anni di contributi.  I soggetti interessati possono verificare la propria posizione INPS richiedendo all’Istituto un estratto conto contributivo. Tale documento fornisce il riepilogo di tutti i contributi versati e che pertanto potranno essere utilizzati per il calcolo della la pensione.