Regioni, tornano i colori ma il governo rivede i parametri: ecco chi rischia

L’esecutivo e il Cts preparano le contromosse contro una possibile recrudescenza del virus. Sei Regioni rischiano l’arancione.

Covid Regioni
Foto di TheOtherKev da Pixabay

Finite le feste tornano i colori. E, a quanto pare, anche nuove misure anti-Covid sul panorama nazionale. E se la giornata di sabato ha visto il tasso di positività schizzare al 18%, è inevitabile che per la prima tranche di ripresa dopo il periodo natalizio si pensa a misure volte a contrastare una possibile nuova recrudescenza del Covid-19. E, per il momento, il diktat del governo sembra essere quello di prolungare il Dpcm di Natale. Con alcuni accorgimenti che, di fatto, andranno a tamponare laddove il rischio di un nuovo boom di contagi dovesse essere più plausibile.

Innanzitutto, verranno disposti nuovi criteri per l’Rt, in modo tale che zone rosse e arancioni potranno scattare anche qualora l’indice di trasmissibilità sia più basso. Altra ipotesi sulla quale il governo starebbe ragionando, una stretta a livello nazionale. Il che, in soldoni, si tradurrebbe in una restrizione da zona rossa nei fine settimana su tutto il territorio italiano.

LEGGI ANCHE >>> 2020 un anno d’oro, ma solo per i più ricchi del mondo

LEGGI ANCHE >>> Grande Fratello su Whatsapp: così ci spiavano a Capodanno

Regioni, tornano i colori ma il governo rivede i parametri: Rt a livelli diversi

Ora, con i colori che torneranno presto a corredare i vari territori italiani, il rischio è di trovarsi nel mezzo di un giro di vite che avrà come obiettivo primario scongiurare la terza ondata. Le zone arancioni e rosse, infatti, potrebbero essere disposte anche se l’indice Rt dovesse essere ancora a livelli di guardia. Condizione essenziale, la possibilità concreta (o anche sospetta) che questo schizzi a livelli incontrollabili.

Al momento si parla di fissare la soglia a 50 casi ogni 100 mila abitanti, ossia un numero che le Regioni al momento già superano. Al momento, tuttavia, a rischiare l’arancione potrebbero essere 6 Regioni a partire dal 7 gennaio: Calabria Liguria e Veneto, insieme a Basilicata, Lombardia e Puglia.

Per quanto riguarda le scuole, la data per la riapertura potrebbe anche slittare. Non è detto, stando alle discussioni delle ultime ore, che si riparta il 7. E non solo dal personale scolastico arrivano i dubbi ma anche alcune istituzioni starebbero ragionando sull’effettiva convenienza. Si vedrà a breve.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base