Il Coronavirus e le conseguenti restrizioni hanno fatto danni enormi alle economie mondiali. Tante le imprese chiuse e migliaia le famiglie in difficoltà.

Da mesi si parla dei danni economici dovuti al Covid-19 eppure c’è una tipologia di persone che sembra non solo non aver avuto problemi, ma averci guadagnato un bel po’. Sono gli uomini d’affari più ricchi del mondo e i loro affari sono andati benissimo in questo 2020 martoriato dalla pandemia. Si parla di un aumento di ricchezza di 24 punti percentuale rispetto al 2019. Per intenderci meglio, sono 1440 miliardi di euro fatturati in più rispetto all’anno precedente.

Tra i 20 più ricchi al mondo tutti hanno aumentato la propria fortuna tra tre di questi la cui ricchezza è diminuita nell’ultimo anno. Lo racconta un’indagine del maggiore quotidiano di Spagna, El Pais, che ha fatto i conti in tasca ai paperoni del mondo.

Jeff Bezos è ancora il più ricco al mondo. Per chi ancora non lo conoscesse, Bezos è il fondatore di Amazon, gigante dell’e-commerce mondiale che chiaramente ha guadagnato dalle numerose restrizioni che a più riprese hanno tenuto chiusi i negozi fisici in molti paesi del mondo.

Il valore delle azioni di Amazon è quindi aumentato del 75% nel 2020 e così l’impero di Bezos adesso vale 1,6 trilioni di dollari. Si parla di un patrimonio netto di oltre 190 miliardi di dollari per Jeff Bezos.

Solo (si fa per dire!) al secondo posto della classifica del quotidiano spagnolo troviamo Elon Musk, l’imprenditore visionario, fondatore di Tesla e SpaceX. L’imprenditore di origini sudafricane vanta un patrimonio di 160,7 miliardi di dollari. Ma risulta essere al primo posto in un’altra classifica: le sue aziende sono le più performanti del 2020, quelle che sono cresciute maggiormente, aumentando la sua ricchezza del 482% rispetto all’anno precedente. Basti pensare che nel 2019, Musk non rientrava neppure tra i 20 uomini più ricchi del mondo.

LEGGI ANCHE >>> Bonus Verde, tutto quello che c’è da sapere per richiederlo

LEGGI ANCHE >>> Aumento da record per le Criptovalute, segneranno la fine della moneta tradizionale?

Un anno d’oro per Bezos, Musk, Gates e Shanshan

L’imprenditore filantropo Bill Gates invece si aggiudica un terzo posto, con un patrimonio di 131,5 miliardi di dollari e un guadagno di oltre 18 miliardi di dollari nel 2020. Una crescita di 16,3 punti percentuali in pratica.

Ma la vera sorpresa della classifica di quest’anno stilata da El Pais è un imprenditore cinese, Zhon Shanshan. Proprietario e fondatore di un’azienda che imbottiglia acqua minerale, la Nongfu Spring.

La sua azienda è cresciuta del 997% rispetto al 2019. L’imprenditore cinese ha guadagnato ben 68 miliardi di dollari. Parliamo di un aumento di ricchezza davvero impressionante che ha portato la sua azienda a un patrimonio di 74,6 miliardi di dollari.

E pensare che l’imprenditore cinese, ormai re delle acque minerali, non ha neppure terminato la scuola, costretto ad abbandonarla nel 1966 quando i genitori finirono imprigionati per aver preso parte alla rivoluzione di Mao Tse-tung. Prima di fondare la sua azienda pare abbia lavorato come operaio, giornalista e venditore di bevande.