Caffè, le miscele più costose al mondo: la più cara supera i mille dollari!

Il caffè è senz’ombra di dubbio una delle bevande più conosciute e consumate. A partire da grani pregiati, passando per quelli rari, fino ad arrivare a versioni esclusive, ecco quali sono le miscele più costose al mondo.

caffè
Fonte: Pixabay

Conosciuto in tutto il mondo, il caffè è una delle bevande più bevute e apprezzate. Compagno di viaggi, ma anche durante le ore di lavoro e di studio, sono in molti a non poter fare a meno di una buona tazza di caffè al giorno. Oltre alle classiche miscele che troviamo nei supermercati, però, ci sono alcune tipologie, esclusive e ricercate, destinate al mercato del lusso.

A partire da grani pregiati fino ad arrivare a quelli esclusivi, ci sono vari tipi di chicchi di caffè che hanno un prezzo altissimo. Il valore, infatti, dipende da vari fattori, quali ad esempio la piantagione di origine, il processo di trasformazione dei grani crudi e la varietà. Entriamo quindi nei dettagli e vediamo quali sono alcune delle miscele di caffè più costose al mondo.

LEGGI ANCHE >>> Toto panettoni: il migliore è quello che costa meno

LEGGI ANCHE >>> Conti correnti, soldi e stipendi a rischio: l’incubo del 2021 è iniziato

Caffè, le miscele più costose al mondo: ecco quali sono

caffè
Fonte: Pixabay

Proveniente dalla Thailandia, il caffè più costoso al mondo è il Black Ivory. Appartenente alla varietà arabica, deve il suo costo elevato al metodo di produzione. Sono infatti gli elefanti del nord della Thailandia che, mangiando tali chicchi, riescono a conferire loro un gusto amarognolo particolarmente apprezzato. Con un prezzo pari a 1110 dollari al chilo, sembra che ogni elefante debba ingerire almeno 33 chili di bacche per produrre un chilo di caffè.

Al secondo posto nella speciale classifica dei caffè più costosi al mondi si cita il Finca el injerto, prodotto a Huehuetenango in Guatemala. Dal gusto dolce, fruttato e terroso con una nota di cioccolato, presenta inoltre una bassa acidità. Prodotto in una tenuta con zero emissioni di carbonio, il suo prezzo si aggira sui 1000 dollari al chilo. Al terzo posto, invece, troviamo Ospina Dynasty Gran Café Premier Grand Cru, con i chicchi che presentano un costo che varia tra i 300 e i 1550 dollari al chilo. Prodotto da pochi e rari alberi di Arabica Typica colombiani, coltivati a 7.500 piedi di altitudine nella provincia di Antioquia in Colombia, vengono utilizzati solamente metodi eco-compatibili e sostenibili.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per finire ricordiamo il caffè Kopi Luwak, prodotto e coltivato in Indonesia. Tra i caffè di lusso più conosciuti, la trasformazione e lavorazione dei grani avviene grazie allo zibetto asiatico, animale tipico del luogo, molto simile al gatto selvatico. Quest’ultimo permette di ridurre il gusto amaro e aumentare il costo che varia tra i 500 a 700 dollari al chilo.