Care vecchie diecimila lire di Michelangelo: oggi valgono un tesoro

Ah, le care vecchie lire. Prive di corso legale da diverso tempo, al giorno d’oggi possono rappresentare una straordinaria opportunità per guadagnare. Ovviamente è importante avere i pezzi giusti.

Fonte foto web

Tra le banconote delle vecchie lire di valore ci sono anche le famose 10mila lire di Michelangelo. Vediamo insieme quanto può valere adesso una di queste banconote.

Le 10mila lire di Michelangelo vennero emesse dalla Zecca dello Stato tra il 1962 e l’anno successivo. Tutti i pezzi hanno al recto due medaglioni. A sinistra c’è un medaglione vuoto, mentre sull’altro lato c’è il volto di Michelangelo Buonarroti.

Sull’altra faccia invece si sono due medaglioni vuoti e poi la rappresentazione di Piazza Campidoglio di Roma.

La produzione di questa banconota è avvenuta per due anni, ne sono quindi state emesse diverse serie. La più antica, risalente al 1962 è quella con i numeri di serie minori. E di questa sono state emessi circa 100.000 pezzi. Successivamente, nel 1970, venne ristampata e di questa serie furono messi in circolazione 220.000 pezzi. Ma quanto possono valere oggi queste banconote?

LEGGI ANCHE >>> Coldiretti, lieto fine per il vino italiano, niente dazi

LEGGI ANCHE >>> Nuove truffe architettate per gli anziani, si fingono nipoti

Dieci mila lire di Michelangelo, ecco tutti i valori in base allo stato di conservazione

Una risposta fissa e precisa non può essere fornita. Ci sono numerosi criteri da considerare, ad esempio la tiratura. Ma anche lo stato di conservazione fa oscillare di molto il valore.

Se parliamo di un fior di stampa, quindi di una banconota nel migliore stato di conservazione possibile, che praticamente non ha circolato, non ha segni, macchie o strappi, si può arrivare fino a 200 euro. Ma si parla in questo caso di una serie molto particolare emessa nel 1973 e di cui furono stampati davvero pochi esemplari.

La stessa banconota, ma in stato di conservazione splendido (un livello inferiore) il valore scende già a 125 euro.

Per quanto riguarda invece la prima versione delle 10.000 lire di Michelangelo, quelle emesse nel 1962 è possibile trovare fior di stampa con un valore anche di 100 euro, che in stato splendido scendono però della metà del valore, 50 euro.