L’ Osservatorio Monopattini, attivato da ASAPS, ha rilevato, che nel 2020, sono stati segnalati oltre 123 incidenti gravi con monopattici elettrici.

monopattini elettrici incidenti

Nel 2020 sono stati registrati dall’ Osservatorio Monopattini, attivato da ASAPS, 123 incidenti gravi con monopattini elettrici.

L’ Osservatorio ha raccolto i dati relativi agli incidenti, avvenuti su monopattini elettrici, più gravi. Dai dati emerge che gli incidenti sono avvenuti per lo più nelle città metropolitane del centro-nord Italia.

Tra questi 123 incidenti ci sono stati 11 feriti in prognosi riservata, 47 feriti con prognosi superiore ai 40 giorni.

Tra 123 incidenti c’è stato quello che ha portato alla morte un uomo.

Il triste episodio è avvenuto, il 12 giugno 2020, a Budrio, in Provincia di Bologna, dove in uno scontro con una autovettura ha perso la vita un 60enne.

Molti incidenti sono avvenuti con danni lievi e senza l’intervento degli organi di polizia stradale, di cui però non è possibile un conteggio reale.

La principale causa degli incidenti è la caduta autonoma dovuta a ribaltamento senza urto contro ostacoli fissi.

La caduta autonoma può dipendere da due fattori: la distrazione alla guida e la manutenzione del manto stradale.

L’ ASAPS ha registrato 8 sinistri con conducenti di monopattini alterati dall’alcol i quali sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per guida in stato d’ebbrezza.

La regione in cui sono avvenuti più incidenti e gravi è la Lombardia con 54 sinistri, la città di Milano è infatti in testa alla classifica tra le grandi metropoli.

Il Piemonte è al secondo posto con 14 sinistri gravi

Il Lazio con 13 incidente gravi quasi tutti avvenuti a Roma, dove la situazione nei mesi post lockdown è stata particolarmente difficile. Seguono l’Emilia Romagna e l’Abruzzo con 6.

Le età delle vittime varia: 30 utenti coinvolti avevano meno di 18 anni, mentre una 86enne pedone è la persona più anziana coinvolta, investita da due minorenni a bordo di monopattino a Cesena a settembre scorso.