Lotto e Lotteria, Gratta e vinci e altri giochi: la crisi ha alzato il livello dei tentativi e a qualcuno il Natale potrebbe risultare meno duro.

Lotteria

In un periodo di grave incertezza economica, probabilmente si sono intensificati i tentativi di chi cerca di affidarsi alla fortuna. Il 2020 ha offerto l’occasione migliore per provare a far fronte a una crisi inaspettata attraverso le varie forme di giochi a premi. I Gratta e vinci i più famosi ma anche altre soluzioni sono state tentate per rispondere ai disastri del Covid con un po’ di fortuna. La maggior parte si è fermata ai tentativi. Qualcuno però ce l’ha fatta a sbancare il tavolo e non sono nemmeno pochi.

Anche la Lotteria Italia ha giocato il suo ruolo, quando ancora il coronavirus sembrava un’eco lontana. Con la Lotteria di Capodanno, a festeggiare è stato un concorrente di Torino, che ha intascato 5 milioni di euro. Il premio dei premi, probabilmente un buon deterrente a una crisi anche se, allora, non si immaginava lontanamente cosa ci sarebbe toccato.

LEGGI ANCHE >>> SuperEnalotto, 100mila euro vinti in poche ore: dolce Natale sulle colline senesi

LEGGI ANCHE >>> Vince 2 milioni al Superenalotto: i 10 consigli per non perdere la testa

I “fortunati” del 2020, ecco chi ha vinto di più: alcune sono cifre astronomiche

Anche quest’anno, pandemia o no, la Lotteria si farà: biglietti online disponibili a 5 euro fino al 3 gennaio, il 5 per quelli cartacei. Il vincitore verrà estratto durante la trasmissione “I Soliti ignoti”, condotta da Amadeus, durante la puntata del 6 gennaio, giorno dell’Epifania. Per acquistare i biglietti della lotteria, basterà aprire un conto gioco sul rivenditore Lottomatica.it.

Altre belle somme sono arrivate con il gioco del Lotto. Altro caposaldo dei giochi di fortuna. Il 21 settembre la vincita più alta: 373 mila euro con una giocata di appena 6, azzeccando una quaterna sulla ruota di Bari. Altra quaterna vincente è stata centrata a Moncalieri: ben 360 mila euro al fortunato vincitore. Ancora meglio al Dieci e Lotto: 500 mila euro a un giocatore di Alcamo, nel Trapanese: con una giocata di 4 euro e un filotto di dieci numeri. Roba da sogno. E pensare che il massimo dei massimi non è ancora stato vinto: 80,7 milioni di euro con un 6 al Superenalotto. Nessuno c’è riuscito ancora. Chi lo facesse salirebbe al primo posto delle vincite dell’anno in corso. E sicuramente anche del prossimo.

Sul gradino più alto del podio, per ora, due supervincite: 67,2 milioni a La Spezia (28 gennaio) e 59,5 milioni (7 luglio, a Sassari. Cifre astronomiche, alle quali vanno aggiunte le quote incassate coi Gratta e vinci: il 16 ottobre sono stati vinti 2 milioni di euro a Rimini. Altri soldi (anche la stessa cifra) più recentemente in altre zone d’Italia. Un motivo in più per crederci. Soprattutto ora.