L’episodio è avvenuto sulla provinciale fra Ceglie e Francavilla, nel Brindisino. I rapinatori puntano all’incasso ma scappano dopo la pronta reazione della commessa.

Carabinieri Ceglie
Foto di djedj da Pixabay

Hanno tentato il colpo della vita ma tra il tentare la fortuna al Gratta e vinci e provare a far man bassa rubando le vincite c’è tutta la differenza del mondo. A Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, il colpo non è andato però a segno. Merito della commessa dell’area di servizio, che ha reagito urlando a due sconosciuti piombati nella stazione di servizio sulla provinciale Ceglie-Francavilla, dove stava lavorando. In mano, due mazze da baseball.

Sulla vicenda indagano i Carabinieri. I due malviventi sono riusciti a dileguarsi, senza riuscire a mettere a segno il colpo. L’inserviente aveva in mano dei contanti e alcuni gratta e vinci, ma la sua reazione è stata pronta ed è servita a sventare la minaccia. I due malintenzionati hanno agito a volto coperto.

LEGGI ANCHE >>> Vince 2 milioni al Gratta e Vinci: il racconto pieno di gioia

LEGGI ANCHE >>> 500.000 euro con un gratta e vinci da 5, il fortunato vincitore di questa mattina

Irrompono con le mazze da baseball: la barista mette in fuga i ladri, indagano i Carabinieri

Le Forze dell’ordine hanno già acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza. L’obiettivo è cercare di identificare i due rapinatori (fuggiti a mani vuote) e assicurarli alla giustizia, nonostante abbiano agito a volto coperto. Per la barista della stazione di servizio nessun danno, a parte un grosso spavento. A lei il merito, comunque, di essere riuscita a impedire che l’incasso di giornata (pare avesse 500 euro in mano al momento dell’irruzione) finisse in mani sbagliate.

L’episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio del 21 dicembre, poco prima della chiusura del locale, attorno alle 18. In quel momento, vista l’ora, il bar era vuoto. Fatta eccezione naturalmente per la commessa, alla quale si sono poi aggiunti i due ospiti indesiderati.