Nel periodo natalizio per molte famiglie aumenta il consumo di energia che arriva ai massimi livelli nell’anno anche a causa delle luci dell’albero. Ecco alcuni consigli per risparmiare.

bolletta Natale
Fonte: Pixabay

Capita in molti di festeggiare il Natale ma poi vedersi recapitare una bolletta imponente nei consumi. Infatti, l’uso del forno è maggiore, le luci di Natale dell’albero consumano, si sta più svegli e quindi le luci dell’abitazione sono tutte in funzione.

Il Centro Tutela Consumatori Utenti fornisce dei consigli pratici per il risparmio energetico. Per quanto concerne le luci natalizie si consiglia che se si usano catene di luci per 8 ore al giorno, il costo in cinque settimane può arrivare anche a 50 euro e più. In confronto, un tubo LED da 9 metri di lunghezza consuma fino al 80% di energia in meno. I tubi di luce LED consumano in media dai 14 ai 30 watt.

Le spese d’accuisto maggiori per i LED sono ammortizzati dopo un breve periodo, e questo non solo grazie al consumo di potenza inferiore, ma anche per la loro maggiore durata. In commercio si trovano anche singole ‘candele’ LED, per la decorazione degli alberi di Natale”, spiega il CTCU.

LEGGI ANCHE >>> Natale, il risparmio nella bolletta: come recuperare centinaia di euro

LEGGI ANCHE >>> Bolletta luce più cara sulla seconda casa: perché, di quanto e come risparmiare

Bolletta luce di Natale, occhio al forno ed alla casa

Occhio anche all’utilizzo del forno molto usato per realizzare le pietanze calde nelle cene delle feste:”per molte pietanze non serve preriscaldare il forno, evitando così il relativo consumo di energia e costi inutili L’utilizzo mirato del calore residuo può poi ulteriormente ridurre i costi. In generale, la cottura ventilata è più efficiente rispetto alla cottura a calore, visto che la temperatura di funzionamento è inferiore circa di 20-30 gradi”, spiega il Centro Tutela Consumatori Utenti.

Infine il riscaldamento a casa. Si consiglia di ridurre di un grado la temperatura per ridurre i consumi di circa il 6% pensando anche ad una razionalizzazione dell’areazione della casa:” Bisogna aprire porte e finestre contemporaneamente in modo da diminuire i tempi del ricambio: da 1 a 3 minuti sono di solito sufficienti“.