Una donna di 82 anni è stata derubata, di soldi e gioielli, nella sua abitazione da due ladri.

anziana derubata 2000 euro
Fonte pixabay

Questo brutto episodio, è accaduto martedi pomeriggio, a Milano che ha visto come protagonista una donna di 82 anni che è stata raggirata da due malviventi al fine di rubarle doldi e gioielli per un valore di 2000 euro.

I due uomini, infatti, hanno fatto leva “sul cuore di nonna” della gentile signora, convincendola che avvessero bisogno del suo aiuto portandole, poi, via tutto.

Il modus operandi dei due ladri è stato il seguente:

ad entrare per primo in azione è stato un uomo, che nel tardo pomeriggio ha telefonato a casa dell’anziana e si è finto suo nipote.

Il ladro ha detto all’82enne di aver bisogno di soldi per affrontare delle spese improvvise e le ha spiegato che a ritirare il denaro non sarebbe passato lui in persona ma una ragazza.

Dopo poco, come concordato con l’anziana, una ragazza si è presentata sotto l’abitazione dell’anziana e ha preso 2mila euro in contanti e alcuni gioielli per poi andare via.

Solo quando la donna ha chiamato il nipote vero ha scoperto di essere stata derubata dai ladri.

Verso le 18.30, è stata allertata la polizia.

Agli agenti la vittima ha spiegato di aver perso tutti i soldi e i gioielli che aveva in casa e ha fornito tutti gli elementi che è riuscita a ricordare.

LEGGI ANCHE >>> Fedez, la verità sui 5000 euro regalati agli sconosciuti

I ladri sanno tutto di noi! Occhio, ai social!

L’Osservatorio Sara Assicurazioni, ha dichiarato che, dopo anni di appelli delle forze dell’ordine, finalmente i cittadini  hanno capito che bisogna stare più attenti a ciò che si pubblica on line.

La foto in settimana bianca, ad esempio, potrebbe fornire indicazioni ai ladri sul fatto che la casa è vuota.

Secondo l’indagine, due abitanti di Como su tre (il 64%) temono che un’eccessiva visibilità sui social network possa esporre la propria casa a un maggior rischio di furti e per questo ritengono che occorra fare un uso accorto e consapevole di queste piattaforme. Un comasco su tre teme un’incursione di ladri durante le festività natalizie.