Per i più giovani, fate attenzione perché esistono truffe online di qualunque tipo, anche per voi. Avete mai pensato ai videogiochi?

Videogiochi: ecco a quante truffe andiamo incontro
Videogiochi (Fonte foto: web)

Non crediate che la parola ‘truffa’ sia da associare soltanto alle vendite online, o per le carte di credito, esse possono avvenire in qualunque luogo del web, anche nei videogiochi. Quali sono le trappole da videogames e come evitarle?

In realtà i videogamers sono molto esposti a truffe, soprattutto i ragazzi (o meno giovani) che utilizzano giochi in cui è necessario inserire i propri dati personali. Il furto di identità potrebbe consentire ai malintenzionati, di accedere anche al denaro personale, per acquisti online o accedere addirittura a finanziamenti a nostro nome.

Leggi anche >>> Con il cashback pericolo per la nostra privacy? I timori di molti

Leggi anche >>> Allarme banche: non andate in filiale in questo periodo

I punti da evitare, se non vogliamo essere truffati

La pandemia, Covid-19, ha portato milioni di persone a lavorare da casa, ed anche fare più acquisti online, ma non solo: il singhiozzante aprire e chiudere le scuole, ha lasciato spesso a casa i più giovani, che maggiormente usufruiscono dei videogiochi. Logica vuole, che anche in questo ambito siano aumentate le truffe.

Ci sono dei punti da ricordare, se non si vuole incappare in non piacevoli sorprese, naturalmente ognuno sa come proteggere i propri dati, ma proviamo a vedere qualche suggerimento:

  • Dati personali: non forniteli tramite e-mail, cellulare, come si raccomandano le poste e le banche. Dati e soprattutto password, non sono mai richiesti da queste ultime tramite cellulari e web, quindi non fatelo quando giocate.
  • Non cliccate nei link in cui vi è chiesto di farlo nelle e-mail, anche su questo, gli istituti di credito preferiscono il contatto privato in sede.
  • Al di là dei movimenti online, è consigliato sempre distruggere in più pezzetti, qualunque documentazione cartacea bancaria, contrattuale o che comunque contenga dati ed informazioni personali, magari tagliando i numeri in modo obliquo, così che non ci si possa risalire.
  • Evitare di mettere online, ma anche sui social, date di nascita complete, indirizzi e foto di documenti personali.
  • Non inviare i propri documenti di riconoscimento o altra documentazione che contenga dati bancari tramite Whatsapp, Messenger, Telegram etc.
  • Preferibilmente, non salvate sui vostri dispositivi, documenti identificativi, finanziari o bancari.
  • Assicuratevi che la vostra banca di riferimento abbia tutte le carte in regola, in campo di servizi di monitoraggio con avviso immediato.
  • In caso di furto d’identità, ma anche dello smarrimento materiale di un documento identificativo, riferirsi subito alle forze dell’ordine, per formalizzare una denuncia o sporgere querela.
  • Per quanto riguarda soprattutto i videogames, cercate di usare sempre un avatar, evitando di far diventare una foto personale, alla portata di tutti.