Il gioco d’azzardo, si sa, non è quasi mai vincente per chi esagera: vince sempre lo Stato, ma qualche trucco per non perdere esiste.

E’ risaputo: al gioco non si vince se si esagera. Il pericolo della patologia è sempre dietro l’angolo, se si insiste troppo nel tentare l’azzardo diventa un tunnel senza via di uscita. Ma se si gioca in modo responsabile, allora il ‘vizietto’ diventa normale come bere un drink, con la differenza che può nascondere sorprese anche eclatanti.

Per quanto riguarda il Gratta e Vinci, attualmente sono disponibile almeno 65 tipologie di schede. La fortuna qualche volta esiste, ma le probabilità sono ridotte al lumicino anche se ci sono. Lo Stato vuole vincere ma noi possiamo fare in modo che le nostre perdite siano minori rispetto a chi si butta sul gioco senza conoscere alcune semplici regole. O meglio, trucchi veri e propri per non sbattere il muso contro un muro per avere perso somme ingenti.

LEGGI ANCHE >>> Gratta e vinci da 50mila euro: Il cinquantenne non riusciva a credere ai suoi occhi

LEGGI ANCHE >>> Evade i domiciliari per giocare al Gratta e Vinci: fermato

Gratta e Vinci: lo Stato vince sempre ma c’è il modo per non perdere: si inizia da una certezza assoluta

La certezza di cui abbiamo accennato è che, a parte casi sporadici di truffa dei dipendenti monopoli di Stato, nessuno può conoscere quale siano i Gratta e Vinci vincenti, tanto meno chi li vende e chi li acquista. Vediamo quali sono i trucchetti che possiamo usare non tanto per diventare milionari ma almeno per non finire sul lastrico per colpa del gioco.

La prima cosa da fare è consultare l’elenco presente sul sito Agenzia Dogane e Monopoli, in cui sono presenti tutti i gratta e vinci in commercio. Cliccando su quello che ci interessa avremo la prima informazione utile. La nostra probabilità di vincita aumenta scegliendo gratta e vinci con probabilità di vincita 1/3, ossia 1 biglietto su tre di quella tipologia risulta essere vincente.

Ogni pacco contiene circa 60 schedine numerate progressivamente. Mai acquistare i tagliandi 000 a 059 perché risultano essere quasi sempre perdenti, mentre le probabilità di vincita aumentano con i tagliandi da 001 a 031.

E’ questa una tecnica che funziona nell’80% dei casi. Dopo aver grattato il nostro biglietto, grattiamo interamente la schedina e scopriremo la presenza di 3 lettere vicino ad alcuni importi. Attenzione: i codici CNQ, DCC, QNN, VNT, VNC, QQC, CNT, QQN corrispondono non solo alla vincita del tagliando in nostro possesso. Sono anche l’anticipazione dei biglietti che verranno dopo.

La prima lettera presente in basso a sinistra ci suggerisce che nei biglietti successivi ci sarà una vincita superiore o uguale, il numero invece ci indica il numero di schedine vincenti successive.

Poi esiste un segreto che sembrerebbe funzionare addirittura al 99%: gli errori di stampa, è li che si nasconde la vincita. In questo caso, ci può tornare utile rivolgerci sempre al nostro rivenditore di fiducia, perché ci dà la possibilità di sceglierlo.

I biglietti vincenti, mostrano delle imperfezioni di stampa. In alcuni casi possono essere presenti, dei puntini neri, come delle macchioline. Controllate bene, senza mai dimenticare che se il gioco diventa compulsivo, non esiste trucco che possa salvarvi: in quel caso sarà meglio rivolgersi ad uno psichiatra.