Sfogo in diretta tv a La7 a “L’aria che tira” dello chef Marco Bottega che commenta le ultime decisioni presenti nel Dpcm governativo in tema di ristorazione.

Bottega La7
Fonte: video https://www.la7.it/laria-che-tira/video/la-rabbia-dello-chef-marco-bottega-e-allucinante-ci-fanno-aprire-ci-fanno-chiudere-siamo-in-una-04-12-2020-353992

Nell’ultima puntata della settimana de “L’aria che tira” in onda su La7, lo chef Marco Bottega, gestore di un noto ristorante a Genazzano, si fa portavoce dell’esasperazione che sta colpendo lui e molti suoi colleghi alla luce delle nuove restrizioni imposte dal Dpcm del 4 dicembre:”Noi quest’anno avevamo avuto prenotazioni già dall’inizio del mese con richieste che riguardavano anche il Natale ed il Capodanno di sera, adesso ci troviamo nella situazione in cui dobbiamo ricontattare tutte le prenotazioni che avevamo per dire ‘signori purtroppo non vi possiamo ospitare’. Da un anno viviamo in questo stato di incertezza totale, ci fanno aprire ci fanno chiudere non riusciamo a gestire le derrate gli ordini, il personale, è una situazione di follia”.

Bottega dice che lui si trova in una situazione fortunata perchè è gestore di una azienda esiste da 100 anni di generazione in generazione ma sottolinea di farsi portavoce di una situazione:”allucinante dove ci permettono di rimanere aperti a pranzo ma non fanno uscire dai Comuni. Io vivo in un Comune di 3-4mila anime e quindi possono solo lavorare col comune dove risiede l’azienda, a Roma sono in sei milioni e possono girare come gli pare. Io penso che nemmeno un cartone animato poteva fare una cosa del genere”.

LEGGI ANCHE >>> “No Mes, sì patrimoniale ai super ricchi”, la proposta che arriva dal blog: il ‘piano Grillo’

Lo sfogo dello chef Bottega a La7 sul Dpcm governativo:”Ci fanno aprire e poi chiudere, una situazione di follia”

All’obiezione del conduttore Magnani circa il fatto che il Dpcm vieta solo nei giorni del 25,26 dicembre e 1 gennaio, lo chef commenta:“Mi scusi, dopo un anno del genere dove la gente sta riconsegnando le attività e non riesce a page gli affitti stiamo scherzando? Noi dobbiamo riconsegnare le attività e ci danno ‘ il permesso’ di lavorare a pranzo? Noi abbiamo perso il 70% del fatturato, per fortuna la nostra è una famiglia storica e si riesce ad andare avanti. A pranzo cosa vuol dire poi? La gente non ha voglia di andare nei ristoranti, non c’è più un clima“.

LEGGI ANCHE >>> La7, Feltri si scaglia contro il deputato in Tv: “Non fate patrimoniale a capocchia!”