Grazie al colosso mondiale Amazon è possibile ottenere un guadagno in più dalle proprie poltrone di casa. Ecco come fare e quali opportunità offre l’azienda leader nelle spedizioni

Amazon

Amazon è ormai sempre più nelle nostre vite e non solo per le consegne che effettua quotidianamente e con precisione impeccabile. Offre infatti anche delle opportunità lavorative decisamente significative visto il momento storico che stiamo vivendo.

L’azienda di commercio elettronico statunitense ha varato delle proposte in linea con le esigenze della società moderna che permettono di poter avere dei piccoli guadagni. Quindi chi ha del tempo libero e ha voglia di arrotondare può beneficiare in particolar modo di un servizio decisamente interessante. Di cosa si tratta? Scopriamolo meglio.

LEGGI ANCHE >>> “Basta, ci sta distruggendo”, i librai contro Amazon: lettera alla ministra

Amazon, come lavorare e guadagnare da casa

Attraverso il suo sito web è possibile svolgere dei compiti molto semplici ed essere retribuiti. Spicca in tal senso il nuovo programma Mechanical Turk, che di fatto consente di diventare un lavoratore autonomo nel tempo libero.

Le mansioni richieste non sono complicate, vanno infatti applicate delle competente piuttosto comuni. Nel dettaglio sono richieste trascrizioni di registrazioni audio, ricerca di dati, eseguire consegne, individuare oggetti in un filmato o in un’immagine. Insomma si tratta di lavori che non possono essere eseguite dalle macchine, che purtroppo hanno preso sempre più il sopravvento sulle persone, di fatto sostituendole in molti ambiti.

Non resta che provare. Il primo passaggio da compiere è accedere al sito di Amazon nella sezione dedicata a “Inizia con Mechanical Turk”. Successivamente bisogna compilare il modulo di adesione con i propri dati personali e poi inviarlo. Sono tante le potenziali attività da svolgere, bisogna solo navigare bene e vedere quale è il ruolo più affine ai propri interessi. Per quanto concerne i guadagni, naturalmente sono commisurati con il tempo che si dedica al lavoro prestato.

LEGGI ANCHE >>> “Attenzione a link ed hashtag”, occhio alle truffe sui social anche nel Cyber Monday