Una Regione ha predisposto una misura a sostegno delle microimprese con contributi a fondo perduto una tantum. Domande al via dalla prossima settimana.

bonus
Fonte: Pixabay

La Regione Lombardia ha stanziato oltre 40 milioni di euro nell’ambito dell’iniziativa “Si! Lombardia – Sostegno Impresa Lombardia”. Grazie a questo stanziamenti sono previsti contributi alle microimprese operanti in determinati settori con codice Ateco primario rientrante in queste categorie:

– filiera trasporti persone
– commercio al dettaglio in sede fissa di abbigliamento e calzature
– filiera eventi (congressi, matrimoni, cerimonie, …)
– servizi degli istituti di bellezza
-operatori settore turistico
– filiera sport e intrattenimento bambini
– filiera attività culturali
– commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
– esercizi commerciali al dettaglio del settore non alimentare in centri commerciali
– ambulanti operanti prevalentemente in fiere, sagre o aree dedicate ad eventi e manifestazioni (es. eventi sportivi, concerti)

Le microimprese devono avere avuto un calo di fatturato di almeno un terzo da misurare sul periodo marzo-ottobre 2020, confrontato con il medesimo periodo marzo-ottobre 2019. Tale requisito non è richiesto alle imprese costituite dal 1° gennaio 2019.

LEGGI ANCHE >>> Bonus Natale, dal cashback alle pensioni fino alle vacanze: cosa ottenere a dicembre

Bonus microimprese 2000 euro Regione Lombardia, quando e come fare domanda

bonus
Fonte: Pixabay

Innanzitutto, sulla pagina dedicata del sito ufficiale della Regione Lombardia (clicca qui per leggere i dettagli), si specifica che “per presentare la domanda di contributo la microimpresa deve avere un profilo attivo su bandi online. Le istruzioni per la registrazione preventiva su bandi online sono dettagliate al punto C.1.c dell’avviso 1; è necessario verificare con attenzione l’IBAN perchè in caso errore di digitazione la domanda sarà invalida e non potrà essere fatta alcuna correzione
si suggerisce di utilizzare SPID-Sistema di Identità Digitale o TS/CNS–Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi per l’accesso a bandi online poiché in questo modo non occorre firmare digitalmente la domanda”.

L’ammontare del contributo è pari a 1.000 o 1.500 o 2.000 euro, secondo quanto indicato nella tabella Appendice 1 (leggi qui)

Le domande potranno essere inviate, in apposite finestre suddivise in tipologie di settore di appartenenza, tra il 23 ed il 27 novembre.

Tutte le finestre si chiuderanno il 27 novembre all’orario indicato nell’avviso, salvo precedente esaurimento delle dotazioni finanziarie assegnate alle singole finestre.

LEGGI ANCHE >>> Partite Iva, bonus e contributi fondo perduto Regioni: come ottenerli