Mutuo Fineco

Conto Corrente 728x90

Mutuo Fineco online

conto fineco

La banca Fineco è stata fondata nel 1999 ed è la banca multicanale di Unicredit. E’ stata la prima a lanciare il conto corrente remunerato in Italia. Oggi però, siamo qui per parlarvi del mutuo Fineco. Si tratta come sempre di un finanziamento a medio o lungo termine che la banca eroga a colui che facendone richiesta, dimostra di poter pagare le rate di rimborso.

Con Fineco potete stipulare il mutuo per acquistare la prima casa o la seconda. L’importo minimo è di 40.000 euro. Quello massimo di 500.000 euro. Come accade con molte altre banche, il valore del mutuo deve corrispondere a non più dell’80% del valore dell’immobile stesso.

Potete chiedere un mutuo Fineco anche per la surroga. Cioè potete portare il vostro mutuo da un’altra banca a Fineco. L’importo minimo in questo caso è di 80.000 euro, mentre quello massimo di 1.000.000 euro. Il tutto avviene a costo zero. Il motivo per cui tante persone optano per la surroga è che è possibile modificare condizioni e caratteristiche del mutuo. Dal tasso d’interesse alla durata del mutuo. In questo caso non c’è da pagare ne il costo notarile ne quello di imposta sostitutiva.

Le caratteristiche del mutuo Fineco

Quali sono le caratteristiche del mutuo Fineco? Se optate per il mutuo acquisto, potete ottenere sia con il tasso fisso sia con quello variabile, un importo per il vostro mutuo di 1.000.000 al massimo. Contate comunque che la banca vi concede fino all’80% del valore dell’immobile. Il mutuo dura da 10 a 30 anni ma, se in un determinato momento decidete di saldare tutto il mutuo in anticipo, potete farlo senza penali. Con il mutuo acquisto di FINECO la polizza incendio e scoppio è compresa nel prezzo mentre potete decidere di aggiungere ulteriori polizze se lo desiderate.

Le spese di perizia per questo tipo di mutuo sono pari a zero mentre le spese istruttorie sono di 350 euro. Si tratta in realtà di uno sconto momentaneo. A breve i costi di perizia torneranno a 300 euro e quelli di istruttoria a 700 euro.

Per quanto riguarda il mutuo surroga invece, potete scegliere sia il tasso variabile che quello fisso. I vantaggi di portare il vecchio mutuo a Fineco sono diversi. Prima di tutto non dovete sostenere costi come quello notarile, di imposta sostitutiva, di istruttoria e di perizia. La polizza incendio e quella scoppio sono gratuite.

I vantaggi di aprire un mutuo con Fineco sono diversi. Prima di tutto potete fare la richiesta direttamente online o se preferite, rivolgendovi a un consulente finanziario. Si tratta di un metodo semplice e tra l’altro, sempre online potete vedere qual è il processo di valutazione grazie al tracking online.

Puoi anche rivolgerti al tuo specialista mutui dedicato, il quale ti aiuta in caso di dubbi ma anche a completare le fasi della richiesta.

I requisiti per ottenere un mutuo Fineco

Fineco, come qualsiasi altra banca, concede il mutuo solo a coloro che dimostrano di poterlo pagare e che rispettano altri requisiti. Vediamo quali sono:

Amazon ContoAdesso
  • Età: Fineco concede il mutuo a quelle persone che, allo scadere del mutuo, non hanno più di 75 anni di età. Se il mutuo è cointestato, a uno dei due intestatari si estende a 80 anni. L’età dei garanti non deve essere sopra i 75 anni arrivati a 2/3 della durata del mutuo.
  • Residenza: il cittadino deve essere residente in Italia, sia anagrafica che fiscale da almeno 1 anno per chi è cittadino di un paese dell’Unione Europea. Per i cittadini extracomunitari invece, la residenza anagrafica e fiscale deve esserci da almeno 2 anni e anche di tutto il proprio nucleo familiare.

C’è poi la questione economica. Il richiedente deve poter dimostrare di pagare il mutuo. Perciò la banca analizza la sua questione finanziaria. Chi fa la richiesta deve avere un contratto di lavoro la cui durata è superiore a quella del mutuo stesso. Il suo stipendio deve permettere di coprire la rata mensile con 1/3 del suo valore.

I liberi professionisti hanno di solito più difficoltà a ottenere un mutuo ma possono ottenerlo, spesso proponendo delle garanzie accessorie, come per esempio il subentro del garante.

La banca fa sempre richiesta dell’ipoteca. Per la banca questa è la garanzia reale, perché viene messa l’ipoteca sull’immobile per cui viene chiesto il finanziamento. E’ importante poi che il valore della casa superi quello del mutuo (ecco il perché dell’80% concesso). In caso di insolvenza  la banca può grazie all’ipoteca espropriare l’immobile così da venderlo all’asta e saldare il credito con il ricavato.

Come richiedere il mutuo Fineco

La richiesta potete farla direttamente online, utilizzando il Simulatore Mutui. E’ il primo parametro che vi permette di capire se possedete i requisiti necessari per ottenere il mutuo. Se non rispettate i giusti requisiti il simulatore vi invita a modificare possibilmente i parametri della simulazione.

Una volta completata questa fase verrete messi in contatto con uno specialista in modo da rendere la richiesta adatta a voi. Verrete infatti contattati da uno specialista e sarà lui a seguirvi, dalla fase istruttoria fino alla stipula vera e propria del contratto. Terminata la telefonata ricevete una e-mail con dentro tutto il materiale da restituire firmato alla banca, insieme alla documentazione, così da permettere alla banca di esaminare la richiesta.

Prima di tutto analizza la vostra situazione finanziaria. Se è positiva, lo specialista effettua la perizia dell’immobile e chiede al notaio la Relazione Notarile Preliminare. Un documento molto importante che permette di dimostrare come l’immobile sia libero da gravami o ipoteche.

Quando invece le rate vengono saldate tutte e di conseguenza il mutuo è estinto, l’ipoteca decade immediatamente.

Per ottenere il mutuo dovete fornire la documentazione. La lista è personalizzata in base alla vostra situazione finanziaria ma in genere i documenti richiesti sono la domanda di mutuo, i documenti anagrafici come lo stato di famiglia e il certificato di residenza. Ci sono poi i documenti reddituali (busta paga, cedolino pensione, dichiarazione dei redditi…). C’è poi la documentazione sull’immobile.

Recensione conto corrente finecobank.it

Hellobank

I migliori conti correnti online:

Conto corrente online CheBanca!

Conto corrente online WiDiBa

Conto corrente online HelloBank!

Conto corrente online Cariparma

Conto corrente online UniCredit