Lista nascita per neonati, l’errore è dietro l’angolo: come farla in maniera corretta

È in crescita il numero di genitori che decidono di fare la lista nascita per i neonati in arrivo, ma è bene prestare attenzione a come si agisce per non commettere errori.

Il momento che precede l’arrivo di un bambino scatena sempre fortissime emozioni nei futuri genitori, specialmente se si tratta della prima esperienza. È più che normale, anche per chi ha un carattere sicuro in molti ambiti della sua vita, avere timore di non essere all’altezza, ben sapendo quanto non sia semplice essere mamma e papà, a maggior ragione in una società come quella di oggi in cui possono essere facilmente esposti a rischi e pericoli difficili da controllare.

lista nascita neonati
È in crescita il numero di futuri genitori che fanno la lista nascita per neonati – Foto | Contocorrenteonline.it

Le spese da sostenere restano sempre tantissime, anche su questo può esserci il timore di non riuscire a farcela, valido soprattutto per chi non ha un lavoro fisso e già fatica ad arrivare alla fine del mese. Questo è uno dei motivi principali che spinge molte coppie a fare la lista nascita per i neonati, piuttosto simile a quella che veniva fatta (ora è sempre più rara) in vista delle nozze.

Lista nascita per neonati: un’usanza che piace sempre di più

L’idea di fare una lista nascita per neonati è nata negli Stati Uniti, ma è ormai sempre più diffusa anche in Italia e viene concepita come un’occasione per dimostrare la propria vicinanza ai futuri mamma e papà e ridurre le incombenze che si trovano a dover affrontare in questo periodo. Grazie a questa iniziativa è così possibile ricevere regali che corrispondano il più possibile ai gusti dei futuri genitori, con la garanzia quindi che non finiscano nel cassetto perché inutilizzati. Interpretarla come un obbligo sarebbe un errore, del resto è più che naturale decidere di fare un dono ad amici o parenti quando sappiamo che stanno per avere un bambino, farlo sapendo di puntare su qualcosa che è di loro gradimento non può che essere un sollievo per tutti.

Farsi prendere dalla frenesia che si vive in quei momenti può essere facile, ma è bene sedersi a un tavolo e scegliere con cognizione cosa poter inserire, magari anche su consiglio del negoziante a cui si decide di affidarsi (alcuni la fanno online, magari su piattaforme come Amazon, pensando di facilitare l’operazione a tutti).

accessori neonato
Sono tanti gli accessori di cui ha bisogno un neonato – Contocorenteonline.it

È quindi pressoché inutile lasciarsi attrarre da qualcosa che non è necessario nei primi mesi del bimbo (basti pensare, ad esempio, ai set per la pappa, per quanto possano essere belli da vedere), per poi dimenticare accessori che sono invece ben più necessari nel primo periodo. L’ideale, esattamente come si faceva con la lista nozze, sarebbe prediligere cose che hanno un ampio range a livello di costi, in modo tale da poter soddisfare le esigenze di tutti e non mettere in imbarazzo nessuno.

Attenzione a cosa si sceglie

Uno dei vantaggi della lista nascita per neonati è quello di non ritrovarsi con regali che possano essere simili o quasi da parte di più persone, cosa che non può che essere importante. Molti, però, sono in dubbio su quando sia il momento di farla e di parlarne ad amici e parenti, che devono comunque comprendere come non ci sia alcun obbligo. In genere, l’ideale sarebbe procedere intorno al settimo mese di gravidanza, in modo tale da non ritrovarsi troppo a ridosso della nascita e da avere tutto il tempo necessario per sistemare le cose.

Chi è al primo figlio potrebbe essere certamente più indeciso, temendo di non ritrovarsi con qualcosa che sarebbe necessario o di inserire troppe cose, proprio per questo è bene avere le idee chiare prima di procedere.

Tra gli accessori ritenuti indispensabili può esserci la palestrina, che può essere utilizzata sin dalle prime settimane di vita, che può rivelarsi utile perché non ha suoni di alcun tipo e permette al bimbo di iniziare a prendere tra le mani piccoli giochi, oltre che di distrarsi dopo il risveglio. Altrettanto importanti possono essere poi il fasciatoio, specie se pieghevole, presente in ogni casa, e le mussole in cotone, da sfruttare a terra per il tummy time o come protezione nel fatidico momento del ruttino (se ne dovrebbero avere almeno tre, in modo tale da averne una sempre a disposizione).

Non può mancare poi un beauty kit, che comprende gli elementi più importanti per la cura di un bimbo, tra cui la spazzola per capelli, un termometro digitale e un tronchesino per accorciargli le unghie. Per chi ha invece maggiori disponibilità economica è possibile regalare il passeggino, la carrozzina e ovviamente il seggiolino per auto. In caso di dimenticanza nessun problema, è possibile infatti fare variazioni alla lista in ogni momento.

Impostazioni privacy