Scomparsa per un malore improvviso soli 20 anni, non è il primo caso

Marta Allegra è scomparsa per un malore improvviso. Non è la prima a morire in questo modo, c’è un collegamento con altri decessi?

M.A. se n’è andata il 26 dicembre, a solo vent’anni, a causa di un malore improvviso ancora da spiegare. Una ragazza che viveva in famiglia, coi suoi genitori Roberta Antonello e la sorella Sofia. Lavorava in una società di vigilanza. Vediamo ciò che è accaduto a lei e altri casi simili avvenuti sempre tra il 23 e il 30 dicembre.

scomparsa malore improvviso
Adobe Stock

Cos’è accaduto il 25 e 26 dicembre e quali sono le cause del decesso?

In occasione della messa di Natale, M.A. ha cantato per Chiesa dei Salesiani, all’interno del comune di Borgomanero. Marta frequentava questa Chiesa molto spesso, in quanto ex allieva del liceo classico Don Bosco, retto dai Salesiani stessi.

Quel giorno, 25 dicembre, Marta non aveva alcun segno di malessere, sembrava stare bene, come qualsiasi ragazza in salute di soli vent’anni dovrebbe essere. Il dramma è avvenuto la mattina dopo, quando nella sua abitazione di Briga Novarese, la ragazza iniziò ad avere un malore.

I suoi familiari ovviamente chiamano subito il 118, che una volta arrivato, tenta di rianimare la ragazza. A quel punto, viene fatto intervenire l’elisoccorso, che la trasporta in ospedale, purtroppo però, la ragazza non sopravvive.

L’esatta causa del decesso non è ancora stata svelata, dovranno essere effettuati ulteriori esami ed eventualmente l’autopsia del corpo, che forse il PM deciderà di avviare. Ciò che fa pensare, oltre alla giovane età, è anche il fatto che M.A. non sia la prima in questo periodo ad essersene andata per un malore improvviso e non spiegato.

Scomparsa per un malore improvviso, non è stata l’unica

In una sola settimana, a Martina Franca, ben 3 malori hanno avuto luogo. Tutto è avvenuto tra il 23 e 30 dicembre, come riporta “La Gazzetta del Mezzogiorno” , importante quotidiano del Meridione.

Anche in questo caso, abbiamo una vittima giovane, di appena 39 anni, colpita da un infarto fulminante mentre dormiva. I familiari ribadiscono però che non vi era alcun segnale che facesse presagire ciò che sarebbe accaduto, così giovane poi.

Anche Francesco Tulipano, marito e padre di due figli se n’è andato per un malore, così come Antonio Blonda, commerciante di Locorotondo. Quest’ultimo aveva 61 anni ed è morto in un negozio, anche lui colpito da un infarto che si è rivelato fatale. In tutti questi casi, l’intervento del 118 non ha potuto fare nulla per loro.

Un altro caso è quello di un’anziana signora, deceduta durante una passeggiata al mercato settimanale. Ad accusare un malore è stato anche il figlio soccorso dal 118, probabilmente per lo shock – il figlio era presente quando la madre si è sentita male – ma non sono state riportate notizie certe sulle sue condizioni.

Certo, qui si parla di persone più adulte, ma che comunque se ne sono andate per un malore improvviso, subdolo, che non aveva dato alcun presagio del suo arrivo nelle settimane o mesi precedenti. Inutile comunque farsi prendere dal panico, per ora nulla conferma un collegamento tra le varie morti o una causa comune a cui fare riferimento.