Saldi invernali: quando si inizia e quali sono le indicazioni per evitare truffe

La stagione dei saldi invernali sta per iniziare ufficialmente. In quale regione d’Italia inizieranno prima e come fare i migliori affari

Onde evitare di farsi raggirare da qualche venditore disonesto è bene seguire alcune importanti indicazioni. Ecco quali sono nello specifico

Saldi invernali
ContoCorrenteOnline

Gennaio è notoriamente periodo di saldi per gli amanti dello shopping. In generale anche chi non adora troppo fare compere potrebbe approfittarne visto il risparmio tangibile di questa fase. Dopo un anno di rincari è certamente una gran bella boccata d’ossigeno.

In ogni caso ogni regione ha un suo calendario a riguardo e a prescindere dalla propria zona di residenza è bene seguire alcune importanti regole per cercare di fare degli affari ed evitare spiacevoli sorprese.

Saldi invernali: data di inizio e i consigli utili da seguire per scongiurare spiacevoli truffe

Prima di capire come muoversi è bene conoscere le date dei saldi nelle varie regioni d’Italia. Eccole qui di seguito:

  • Abruzzo: 5 gennaio – 5 marzo
  • Basilicata: 2 Gennaio – 2 Marzo
  • Provincia di Bolzano: 5 Gennaio – 18 Febbraio
  • Calabria: 5 Gennaio – 28 Febbraio
  • Campania: 5 Gennaio – 2 Aprile
  • Emilia Romagna: 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Friuli Venezia Giulia: 5 Gennaio – 31 Marzo
  • Lazio: 5 Gennaio – 15 Febbraio
  • Liguria: 5 Gennaio – 18 Febbraio
  • Lombardia: 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Marche: 5 Gennaio – 1 Marzo
  • Molise: 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Piemonte: 5 Gennaio – 28 Febbraio
  • Puglia: 5 Gennaio – 28 Febbraio
  • Sardegna: 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Sicilia: 2 Gennaio – 15 Marzo
  • Toscana: 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Provincia di Trento: 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Umbria: 5 Gennaio – 5 Marzo
  • Valle D’Aosta: 5 Gennaio – 31 Marzo
  • Veneto: 5 Gennaio – 28 Febbraio

Una volta appurato l’inizio del periodo di sconti è bene elaborare una strategia per poter ottimizzare i propri acquisti. Il consiglio più importante è quello di evitare la frenesia. Non porta mai da nessuna parte soprattutto in questo caso.

Per effetto di ciò la prima cosa da fare è verificare il prezzo originario del prodotto che si desidera acquistare in modo tale da capire la reale convenienza ed evitare le furbate dei commercianti scorretti.

Inoltre non ci si deve soffermare su articoli che non interessano solo perché sono il saldo, magari anche del 60%. Il vero risparmio sta nello spendere meno per cose realmente uniche. In caso contrario ci si lascia inghiottire dal mero consumismo.

Diffidare dei capi d’abbigliamento che non si possono provare e di quelli senza cartellino con vecchio e nuovo prezzo. Al passo coi tempi è probabile che ci si lasci andare a degli acquisti online.

Compiere operazioni solo su siti conosciuti e prestare attenzione alle condizioni di vendita sono attività preventive fondamentali affinché non ci siano complicazioni di nessun genere. Conservare lo scontrino è invece uno di quei capisaldi che non passano mai di moda. È la vostra garanzia sull’acquisto.