Giorgia Meloni: “Siamo travolti dalle parole straniere”. L’inaspettato appello della Premier

Non è passato inosservato l’invito della prima premier donna italiana, Giorgia Meloni, in merito all’utilizzo della lingua italiana.

Prima Premier donna della storia della Repubblica italiana, Giorgia Meloni ha di recente lanciato un messaggio sull’utilizzo della lingua italiana che non è passato inosservato. Ma cosa è successo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Giorgia Meloni
ContocorrenteOnline

Gli ultimi due anni non sono stati di certo dei migliori. A partire dal Covid fino ad arrivare all’aumento generale dei prezzi, sono tanti purtroppo i fattori che continuano ad avere un impatto negativo sulle nostre vite, dal punto di vista sia delle relazioni sociali che economiche. Proprio in tale contesto gli italiani hanno avuto la possibilità di scegliere a chi affidare le sorti del nostro Paese.

Lo scorso 25 settembre, infatti, hanno avuto luogo le elezioni politiche che hanno decretato la vittoria di Fratelli d’Italia. La leader del partito, Giorgia Meloni, è così diventata la prima donna premier nella storia della Repubblica italiana. Un compito importante, con il nuovo presidente del Consiglio dei Ministri che ha di recente lanciato un invito che non è passato inosservato. Entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Giorgia Meloni: “Siamo travolti dalle parole straniere”. Le dichiarazioni della Premier

Sono tante le decisioni che l’esecutivo dovrà prendere nel corso delle prossime settimane e mesi per cercare di risollevare l’economia nazionale. Oltre all’aspetto prettamente monetario, comunque, bisogna fare i conti anche con quello sociale.

Lo sa bene la presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, che ha di recente lanciato un invito che non è passato inosservato. Ma cosa è successo? Ebbene, intervenuta nel corso di una conferenza alla Farnesina ha chiesto di utilizzare di più la lingua italiana.

A tal proposito, infatti, ha affermato: “Una cultura complessa e profonda che passa anche attraverso la nostra lingua. Tutti, a partire dalla sottoscritta, grande patriota, siamo travolti dalle parole straniere, dagli inglesismi, perché la nostra è una lingua molto complessa. Utilizzare di più la lingua italiana significa utilizzare più in profondità la nostra cultura”.

Parole che hanno destato inevitabilmente interesse. In effetti sono tante le parole straniere ormai entrate a far parte del nostro vocabolario, nella vita di tutti giorni. Una vera e propria abitudine a cui è bene prestare attenzione. L’italiano, d’altronde, rimane pur sempre la nostra lingua madre. Per questo motivo è bene renderla protagonista dei nostri discorsi, perché rappresenta la nostra identità e cultura.