Case, i prezzi in Italia non smettono di salire: a cosa fare attenzione

In totale controtendenza rispetto al resto del mondo, nel nostro paese i prezzi delle ca continuano ad aumentare. Vediamo insieme il motivo. 

Come forse i molti avranno letto negli ultimi mesi, sta accadendo un fenomeno “strano” nel mondo: i prezzi delle case stanno infatti scendendo. Un fenomeno che molti analisti finanziari sostengono sia dovuto in primo luogo all’aumento dei tassi di interesse stabilito dalla banche centrali allo scopo di combattere l’inflazione.

prezzi case
Adobe Stock

Una politica monetaria che di fatto ha reso molto sconveniente i prestiti, e aumentano di conseguenza il costo dei mutui. Questo è anche il motivo per cui, anche nel nostro paese, molti che avevano sottoscritto un mutuo a tasso variabile, si stanno ritrovando a pagare rate sulla casa molto più salate del previsto. 

Nel resto del mondo i prezzi delle case continuano a scendere

Questo dunque è uno dei motivi per cui i prezzi degli immobili stanno scendendo, unito anche al fatto che in molti hanno paura della recessione economica ormai alle porte. C’è comunque da dire che questa situazione per il momento non sta riguardando il mercato immobiliare italiano, che invece continuano a registrare una domanda di acquisto ancora abbastanza forte, e che dunque non ha prodotto una flessione dei prezzi. Nella nostra nazione al momento i prezzi non sono scesi, anzi nelle grandi città come Milano stanno addirittura salendo.

Ma alcuni sostengono che non manca molto, affinché questa situazione si presenterà anche nel nostro paese. La scelta fatta da molte banche centrali europei segna uno spartiacque storico per il vecchio continente: era infatti dal 2008 che le banche centrali portavano avanti una politica monetaria espansiva. 

In Italia nel 2021 si è registrato un vero e proprio record di compravendite immobiliari

Ma questa situazione ha inciso anche molto il comportamento di alcuni governi durante la pandemia, e in particolar modo, il primo lockdown. Sono tante infatti gli stati che, preoccupati proprio per il settore immobiliare, avevano deciso concedere agevolazioni, rimuovendo in alcuni casi le normative sui mutui. E questo alla fine si è rivelato un boomerang come stanno dimostrando gli Stati Uniti. Qui infatti il costo dei mutui a tasso fisso è aumentato in meno di un anno del 3 per cento. Ma come si spiegava in precedenza, per il momento il nostro paese è fuori da questa improvvisa discesa dei prezzi delle case. D’altronde il 2021 è stato anzi un vero e proprio record per quanto riguarda la compravendite immobiliari: gli acquisti hanno infatti superato quota 750 mila, e anche il 2022 sembra iniziato con la stessa domanda. 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Mercato immobiliare italiano, cosa dice l’ultimo report pubblicato dall’Istat

Anzi, l’ultimo report pubblicato dall’Istat testimonia come in questo periodo i prezzi delle case in Italia sono saliti di circa il 2 per cento rispetto allo scorso anno. Ma questo aumento, va precisato, è stato determinato anche dall’aumento improvviso del prezzo dell’energia e delle materie prime. E sulla situazione molto particolare che sta scontando il nostro paese, si è espresso in questi giorni Mario Breglia, presidente del centro di ricerca italiano Scenari Immobiliari: “Mentre negli Stati Uniti e nel resto dell’Europa negli ultimi 7-8 anni i prezzi delle case sono aumentati molto, il mercato immobiliare italiano deve ancora riprendersi dalla crisi del 2008. La crescita che vediamo è un’illusione ottica”.