Monete che passione, le perle della vecchia lira: valutazioni da brividi

Il collezionismo ormai vive una sorta di seconda vita, condizionata, per sua fortuna da un elemento indiscutibilmente valido.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria corsa all’oggetto di valore. Un vero e proprio contesto in qualche modo rinato, sotto nuova veste che sempre di più sta contagiando i cittadini di ogni parte del mondo. Oggi più che mai è possibile attraverso specifiche dinamiche fare in modo di ottenere denaro, e nemmeno poco, in cambio di oggetti spesso dimenticati.

monete rare
adobe

Tra i pezzi maggiormente interessati a questo contesto da favola, che chiamiamo genericamente mondo del collezionismo, troviamo al primo posto sicuramente monete, banconote e francobolli. In questo specifico caso ci troviamo insomma di fronte alla storia concreta, vissuta, assaggiata in un certo senso. Vere e proprie testimonianze provenienti da ogni epoca che più che mai possono offrire sensazioni, emozioni, indescrivibili per chi ha la vera passione del collezionismo.

Monete, banconote, francobolli, possono rappresentare in qualche modo la parte viva di un preciso momento storico. La memoria dei cittadini da evocare in ogni momento, le sensazioni, le emozioni, cosi come precedentemente anticipato. Oggi poi, con l’avvento del web ci troviamo di fronte ad una serie di condizioni uniche per quel che riguarda il mondo del collezionismo. Situazioni più che mai stimolate dal progresso e dalla capacità di mostrarsi in qualche modo a portata di mano.

Il web, negli ultimi anni ha letteralmente rivoluzionato quelle che potevano definirsi le classiche dinamiche inerenti a quello specifico mondo. Oggi, per gli appassionati, vecchi e nuovi, tutto appare in maniera completamente diversa. Milioni di pagine dedicate. Immagini, descrizioni, la possibilità di scambiare pareri con i collezionisti di ogni parte del mondo, la possibilità inoltre di scambiare esemplari, vendere o acquistare oppure di partecipare ad aste on line o in presenza organizzate dalle stesse piattaforme web.

Negli ultimi anni a prendere assolutamente il largo, in quanto a gradimenti da parte dei collezionisti di ogni parte del mondo sono stati gli esemplari della vecchia lira. Nel caso specifico parliamo di una moneta che ha fatto letteralmente la storia del nostro paese, accompagnandola nel corso di tre diversi secoli. Fine ottocento, l’intero novecento e primi anni del duemila. Una moneta che ha rappresentato una instancabile compagna di viaggio per la nostra Italia.

Monete che passione, le perle della vecchia lira: i pezzi più pregiati del vecchio conio italiano

foto adobe

Numerosi sono gli esemplari maggiormente ricercati tra quelli appartenuti alle vecchie collezioni della lira. In molti casi si arriva a valutazioni altissime capaci di far sussultare qualsiasi collezionista. Tra gli esemplari maggiormente ricercati ad oggi possiamo trovare senza ombra di dubbio il vecchio gettone telefonico Stipel del 1927, la cui valutazione oggi si aggira intorno ai 90 euro. Troviamo poi la moneta da 1 lira definita Arancia per che in ottime condizioni può arrivare a valere fino a 1500 euro.

La 5 lire definita Uva nelle versioni coniate nel 1946 e 1947 può arrivare a valere tranquillamene  1200 euro, mentre la 5 lire definita Delfino negli esemplari coniati nel 1951 e nel 1955 può valere circa 10 euro. Discorso diverso, invece per l’esemplare coniato nel 1954, oggi sui  15. Discorso ancora diverso per la versione del 1956 che può arrivare a valere, oggi fino a 2000 euro.

Spazio, poi, alla moneta da 10 lire  coniata rispettivamente negli anni 1954, 1955 e 1956. Nel primo caso, parliamo di una valutazione di circa 100 euro, nel secondo massimo 20 euro mentre nel terzo parliamo di cifre altissime. Al punto massimo delle condizioni di conservazioni, per intenderci, possiamo parlare di una valutazione vicina ai 4mila euro.

La moneta da 50 lire definita Vulcano del 1956 può invece arrivare a valere circa 100 euro, mentre la versione coniata nel 1958, in perfetto stato di conservazione può valere fino a circa 2000 euro. La moneta da 100 lire del 1955, vale oggi una cifra vicina ai 1000 euro. 800 euro  una moneta da 200 lire del 1977. Valutazioni altissime insomma per una serie di monete che ancora oggi fanno girare la testa a milioni e milioni di collezionisti in ogni parte del mondo.

Impostazioni privacy