Pagamenti in contanti: ecco quando verranno aboliti in via definitiva, la proiezione

Il denaro contante smetterà di circolare con il passare degli anni visto la necessità di utilizzare la moneta elettronica.

Come è noto, da qualche anno il governo ha intrapreso una serie di iniziative volte a limitare l’utilizzo del denaro contante.

eliminare i contanti
foto adobe

L’obbiettivo è quello di avere sempre dei pagamenti tracciabili, in modo tale da controllare con più facilità le transazioni e combattere l’evasione fiscale. Senza dimenticare, che i metodi tracciabili permettono di combattera anche il riciclaggio di denaro sporco. Basti pensare a tutti i proventi derivanti dall’attività illecite, che verrebbero inserite nel sistema economico con maggiore difficoltà. Un cambiamento epocale, che porterà nel corso del tempo ad eliminare in maniera definitiva l’utilizzo del denaro contante.

I vantaggi dei nuovi metodi di pagamenti online

L’obbiettivo è quello, grazie alle nuove tecnologie, di permettere dei pagamenti online in maniera facile e semplice. Seppur, alle volte ci sono delle commissioni bancarie da pagare. Ad esempio, Amazon ha battutto la concorrenza con l’acquisto tramite un semplice click. Del resto, il denaro contante non brilla per praticità. Basti pensare che portare molti soldi nel portafoglio o in borsa potrebbe portare al rischio di subire furti o rapine. Inoltre, il denaro è sporco, dunque scomodo anche da un punto di vista igienico. Vista l’attenzione che si applica a questo tema a seguito dello scoppio della pandemia legata al covid 19.

Chi fa ancora utilizzo massiccio di denaro contante

Nonostante l’assenza di praticità, ci sono persone che sono portate all’utilizzo di denaro contante. Si pensi ai bambini oppure agli anziani. In emtrambi i casi, l’utilizzo di applicazioni e conti correnti online risulta essere molto difficile, se non impossibile. Da qui la necessità di continuare a pagare tramite il denaro contante. Seppur oggi anche un minore può avere un conto corrente intestato. Si tratta della carta Poste Pay Junior, utilizzabile sempre con l’avallo dei genitori. Così le nuove generazioni saranno già predisposte all’utilizzo di questi nuovi metodi di pagamenti.

Gli incentivi all’utilizzo della moneta elettronica

Come detto, il governo ha predisposto delle importanti iniziative volte a diminuire il più possibile l’utilizzo di denaro contante. Si pensi all’utilizzo del Pos, oggi obbligatorio in tutte le attività commerciale e con pesanti sanzioni per chi non lo utilizza. Oppure all’utilizzo del telepass, che è anche comodo per evitare il traffico ai caselli autostradali. Seppur, molte persone restano restie all’utilizzo massiccio di pagamenti online. Questo anche per evitare eventuali frodi, la clonazione della carta e che venga svuotato da qualche hacker il conto corrente.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Entro quanto avverrà l’eliminazione del denaro contante

Il definito tramonto all’utilizzo del denaro contante dovrebbe avvenire nel 2050. Il denaro contante almeno per il momento non scomparirà del tutto. Vistoil suo utilizzo almeno per i pagamenti di piccoli importi quotidiani. Difficile pensare al pagamento di un caffè al bar tramite uno smartphone. Ovviamente, quello del 2050 è solo una proiezione. Staremo a vedere, visto che è comunque difficile fare delle previsioni così a lunga durata.