Se la spesa al supermercato è un incubo non disperate: i trucchi per un dolce risveglio

Fare la spesa al supermercato è diventato un incubo a causa dei costi aumentati a causa dell’inflazione. Quali sono i trucchi che assicurano un reale risparmio?

I prodotti salgono di prezzo mentre gli stipendi e le pensioni hanno importi insufficienti per affrontare l’emergenza.

spesa supermercato
Canva

La dura realtà è che mentre gli aumenti sui prodotti alimentari e di prima necessità si fanno sentire pesantemente, gli incrementi sulle pensioni e sulle retribuzioni non sono altrettanto significativi. La rivalutazione anticipata delle pensioni e il taglio del cuneo fiscale, infatti, comportano rincari irrilevanti al confronto di quelli dovuti all’inflazione. Riempire il carrello del supermercato senza svuotare il portafoglio è impossibile anche limitandosi agli acquisti essenziali. Prezzi aumentati del 50% in pochi giorni e confezioni sempre più vuote – è il fenomeno dello shrinkflation – allertano i consumatori che necessitano di seri consigli di risparmio.

Per la spesa al supermercato occorre seguire dei pratici consigli

Il primo consiglio di risparmio è preferire i mercati locali ai grandi supermercati. I piccoli produttori, infatti, vendono a prezzi più contenuti i loro prodotti potendo contare sulla stagionalità e su un contatto diretto con il consumatore. La filiera molto più corta, insomma, riduce i costi oltre a garantire maggiore freschezza.

Nelle scelte di risparmio è consigliabile, poi, soffermarsi sulla tipologia di prodotti da comprare. I fagiolini costano meno del pollo, l’alimentazione vegetale in generale grava meno sul portafoglio rispetto al pesce, ai formaggi, ai latticini e ai vari prodotti processati come merendine, insaccati, cibo precotto e surgelati.

Trucchi noti ma spesso dimenticati mentre si fa la spesa

Stilare una lista della spesa senza concedersi “sgarri” è fondamentale per non perdersi tra gli scaffali e riempire il carrello di prodotti non necessari. Per rendere una lista veramente completa di ciò che realmente serve è bene tenere un foglietto sempre a portata di mano in casa in modo tale da aggiungere l’articolo mancante evitando, così, di acquistare in eccesso.

Attenzione, poi, alle offerte che sembrano allettanti ma che in realtà fanno spendere di più. Può succedere, ad esempio, che il prezzo annunciato come un’importante promozione sia più alto del costo di prodotti simili a prezzo pieno. Attenzione sempre alta, dunque, e mai lasciarsi abbindolare dalle confezioni formato famiglia o dal “prendi tre paghi due”, volte unicamente a far comprare più del necessario.

Mai fermarsi, poi, agli scaffali che capitano davanti ai nostri occhi. Questa è la posizione, infatti, dei marchi più noti e cari mentre quelli “secondari” più economici vengono relegati in basso oppure in alto nella scaffalatura. Infine, mai andare a fare la spesa al supermercato quando si è affamati. La fame porta agli acquisti compulsivi e risparmiare sarà, così, molto difficile.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

E in casa? Come risparmiare?

Non dimentichiamo che una volta a casa si potrà continuare a risparmiare posizionando correttamente i prodotti in frigorifero, nel freezer e in dispensa. Davanti quelli di prossima scadenza, dietro quelli che durano più a lungo. Lasciar scadere un prodotto significa avere speso soldi inutilmente. In caso di acquisti eccessivi occorre ricordare che molti alimenti possono essere surgelati e consumati in un secondo momento.