Inps assume, svariate figure ricercate: ecco come candidarsi alla selezione

Il mondo del lavoro apre le sue porte ad una nuova fase. Sono molte le aziende e gli enti che in questa fase avviano le assunzioni.

In una fase che definire critica sarebbe forse troppo poco, un’ottima notizia arriva per quanti in questo momento sono senza lavoro. La ricerca di una collocazione lavorativa stabile e di sicuro prestigio a questo punto appare come fine essenziale per ricercare la propria stabilità economica e professionale. Oggi più che mai c’è bisogno di certezze e stabilità.

lavoro arretrati busta paga
Foto © AdobeStock

Il mondo del lavoro negli ultimi tempi sta aprendo le sue porte con numerose opportunità davvero interessanti per chi al momento si trova nella condizione di non occupato oppure è intento a lasciare una posizione lavorativa non soddisfacente. Oggi più che mai insomma, c’è bisogno di certezze e stabilità. In questa fase, molto delicata per il nostro paese con una crisi dilagante capace di travolgere ogni cosa, le risposte arrivano, per fortuna dei cittadini.

Numerosi infatti, ad oggi, sono gli enti che hanno aperto le proprie porte con bandi in alcuni casi assolutamente insperati. Tra questi è il caso di ricordare ad esempio Poste Italiane, Ferrovie dello Stato e numerosi enti pubblici, la pubblica amministrazione insomma, sempre alla ricerca di nuove figure professionali a margine di una operazione di svecchiamento del parco dipendenti. Opportunità davvero imperdibili per quanti oggi sono alla ricerca di un lavoro stabile e soddisfacente.

In ultimo segnaliamo la situazione di Inps, l’istituto di previdenza, infatti ha dato il via alle operazioni di ricerca di 69 nuove unità lavorativa da collocare all’interno di una house providing con sede a Roma. Il limite ultimo per presentare domanda di selezione è fissato per il 18 settembre 2022. L’attività in questione si riferisce alle operazioni all’interno di un contact center multicanale verso l’utenza stessa Inps. Le figure ricercate saranno assunte con contratto a tempo indeterminato.

Inps assume, svariate figure ricercate: ecco come accedere alle prove selettive

Tra i requisiti imposti dallo stesso bando diffuso da Inps troviamo chiaramente il livello di studio con relativo titolo riconosciuto in Italia o all’estero. L’età non inferiore a 18 anni e il non aver riportato condanne penali, non essere esclusi dall’elettorato politico attivo in Italia o nello stato di appartenenza, godere dei diritti politici e civili e avere un’adeguata conoscenza la lingua italiana. Requisiti insomma assolutamente necessari nella prima fase di selezione.

Tra gli altri requisiti necessari, cosi come sottolineato dallo stesso bando troviamo poi:
  • non aver subito procedimenti disciplinari conclusi con il licenziamento per giusta causa con INPS servizi o Italia previdenza Sispi;
  • nessun rapporto di parentela con gli amministratori o componenti di controllo di INPS Servizi S.p.a;
  • non trovarsi in conflitto di interesse con INPS Servizi S.p.a.

Richiesto inoltre il requisito di idoneità fisica rispetto alla possibilità di svolgere le funzioni relative alla stessa fase selettiva. Inoltre è altrettanto richiesto l’accertamento dell’idoneità fisica nel momento eventuale precedente all’assunzione.

Il limite massimo per inviare la propria candidatura è stabilito per le ore 20:00 del 18 settembre 2022. Per procedere alla compilazione della domanda di partecipazione è necessario accedere con le proprie credenziali SPID o carta d’identità elettronica all’indirizzo per poter compilare la domanda di partecipazione si deve accedere con le credenziali SPID internet https://servizi2.inps.it/servizi/selezioneinpsservizihq. Una volta inviata tale domanda non sarà possible in seguito effettuare modifiche.

All’interno della stessa domanda saranno richieste tra le altre le seguenti informazioni:

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo
  • cognome, nome, data e luogo di nascita
  • codice fiscale
  • indirizzo di residenza e di domicilio, oltre al recapito telefonico
  • indirizzo di posta elettronica
  • documento di cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri Ue o di regolare permesso di soggiorno per il lavoro
  • il titolo di studio posseduto, specificando la tipologia
  • eventuale appartenenza a categorie protette
La commissione che andrà ad esaminare le varie domande inoltrate assegnerà poi un punteggio massimo 70 punti che andrà successivamente sommato a quello decretato durante l’analisi dei titoli posseduti. La graduatoria sarà resa pubblica sul sito https://bandohq.inpsservizi.it. Una occasione davvero imperdibile insomma per chi è alla ricerca di una collocazione stabile e sicura.