Bonus patente di guida: un’opportunità da 2.500 euro da non lasciarsi sfuggire

Il bonus patente di guida è un incentivo del valore di 2.500 euro erogato in favore di chi desidera ottenere una delle patenti attualmente disponibili.

Può sembrare strano ma è possibile prendere una patente di guida tramite utilizzo di un bonus del valore di €2500. Purtroppo però il beneficio non è indirizzato in favore di coloro che sono interessati a prendere la patente più diffusa, ovvero quella per gli autoveicoli standard. Il bonus fa riferimento ad alcune tipologie di patenti, cosiddette speciali.

Bonus patente di guida
Canva

Generalmente per conseguire questo tipo di patente è necessario spendere molti soldi. Per questo motivo, il bonus ha un valore così elevato. Nella maggior parte dei casi si tratta di patenti speciali che aumentano le possibilità di carriera.

Bonus patente di guida: facciamo chiarezza

Grazie all’erogazione di un bonus patente di guida sarà sicuramente più facile mettere in tasca una patente speciale. Ci stiamo riferendo al documento rosa che concede specifiche abilitazioni per la guida di determinate categorie di mezzi.

Insomma, il bonus è fruibile per coloro che intendono prendere una patente di guida professionale o che comunque dà accesso a maggiori chance di carriera.

La misura economica è stata introdotta dal Decreto Milleproroghe e ha lo scopo di elevare il livello di competenza professionale di chi è alla ricerca di alcune categorie di occupazioni.

Lo scopo del provvedimento è quello di combattere la disoccupazione giovanile che in alcune aree del paese, soprattutto nel Mezzogiorno, arriva a sfiorare il 50%.

In particolare, il provvedimento è indirizzato in favore di disoccupati con meno di 35 anni d’età. Dunque, il bonus del valore di €2500 è indirizzato agli under 35, che sono alla ricerca di un impiego nell’ambito del trasporto merci.

Infatti, il beneficio può essere utilizzato per mettere in tasca una patente per mezzi pesanti con abilitazione professionale CQC.

Come chiedere il beneficio

Per ottenere il bonus del valore di €2.500 non è necessario essere assunti presso una ditta di autotrasporti. A differenza dei requisiti precedentemente previsti con la conversione del Decreto Milleproroghe è stato eliminato il requisito dell’assunzione nel breve termine.

Dunque, per ottenere il bonus sarà necessario presentare tutta la documentazione che attesta il pagamento della prestazione.

Inoltre, non occorre presentare l’indicatore ISEE ai fini del riconoscimento del rimborso. Per ora, si attende la predisposizione di una piattaforma online grazie alla quale sarà possibile raccogliere le candidature degli interessati