Busta paga, oltre 3 mila euro di arretrati per tutti questi lavoratori: chi ne ha diritto

Occhio alla busta paga! In arrivo, entro la fine dell’anno in corso, oltre 3 mila euro di arretrati per questi lavoratori. Ecco chi ne ha diritto.

Buone notizie in arrivo per queste categorie di lavoratori dipendenti che potranno beneficiare entro la fine del 2022 di oltre tre mila euro di arretrati direttamente in busta paga. Ma chi ne ha diritto e per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

lavoro arretrati busta paga
Foto © AdobeStock

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione“. Questo, come noto, è quanto recita l’articolo 1 della Costituzione del nostro Paese. Proprio l’attività lavorativa, d’altronde, ci consente di ottenere il denaro necessario per riuscire a far fronte alle varie spese della vita quotidiana. Non sempre, però, il compenso riconosciuto si rivela sufficiente e adeguato alle proprie esigenze.

Proprio per questo motivo, pertanto, interesserà sapere che giungono finalmente buone notizie per queste categorie di lavoratori dipendenti. Quest’ultimi, infatti, potranno beneficiare entro la fine dell’anno in corso di oltre tre mila euro di arretrati direttamente in busta paga. Ma chi ne ha diritto e soprattutto per quale motivo? Entriamo quindi nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito.

Busta paga, in arrivo oltre 3 mila euro di arretrati per questi lavoratori: tutto quello che c’è da sapere

Abbiamo già avuto modo di vedere assieme come si riveli essere molto importante prestare attenzione ad alcune variabili, tra cui le ore di lavoro, nel caso in cui si desideri sapere a quanto ammonta lo stipendio netto. Proprio soffermandosi su quest’ultimo interesserà sapere che giungono finalmente buone notizie per alcune determinate categorie di lavoratori dipendenti.

Quest’ultimi, infatti, potranno beneficiare entro la fine dell’anno in corso di oltre tre mila euro di arretrati direttamente in busta paga. Ma chi ne ha diritto e soprattutto per quale motivo? Ebbene, ad essere interessati da tale buona notizia sono i lavoratori dipendenti di questi settori del pubblico impiego.

Entrando nei dettagli si tratta delle funzioni centrali di cui fanno parte ministeri e le agenzie fiscali come le entrate, ma anche gli enti locali, la sanità e la scuola. Quest’ultimi, interesserà sapere, si vedranno erogare gli arretrati inerenti i contratti che vanno dal 2019 al 2021 e i primi dieci mesi del 2022. In particolare, come riportato anche dal Corriere della Sera, i prossimi a beneficiare del pagamento degli arretrati saranno gli infermieri.

Busta paga, in arrivo oltre 3 mila euro di arretrati per questi lavoratori: occhio agli importi

Ma a quanto ammontano tali aumenti? Ebbene, coloro che lavorano in ospedali e cliniche mediamente riceveranno da 2.268 euro lordi a 3.135 euro. Nel caso degli infermieri, inoltre, è possibile arrivare anche a 3.777 euro lordi per quanto riguarda gli inquadramenti più bassi e a 4.736 euro per il livello D6.

I dipendenti comunali, a loro volta, potranno beneficiare di un aumento medio pari a poco più di 100 euro lordi al mese. Questo grazie a un accordo siglato lo scorso 5 agosto che dovrà essere validato dal ministero dell’economia e dalla Corte dei conti. Gli arretrati in questione dovrebbero comunque essere versati entro la fine del 2022. Il tutto con importi medi che vanno da 1.444 euro a 1.977 euro lordi.

Ma non solo, sono in attesa del pagamento degli arretrati entro la fine dell’anno in corso anche i dipendenti pubblici di ministeri, agenzie fiscali ed enti non economici, fra cui si annoverano anche l’Inps e l’Inail. Una notizia indubbiamente importante, quindi, con diversi lavoratori che potranno beneficiare entro la fine dell’anno in corso di importanti aumenti in busta paga.