Lidl, allarme prodotti pericolosi: ecco cosa è stato ritirato dal mercato

Le ultime notizie che arrivano dalla grande distribuzioni non sono certo confortanti per milioni di cittadini.

Oggi più che mai il rapporto degli italiani con i centri di grande distribuzione, i classici supermercati, per intenderci, è di quelli assolutamente decisivi. In quei luoghi, infatti, considerata la forte crisi, e l’aumento spesso sconsiderato dei prezzi, i cittadini riescono in qualche modo, avvalendosi delle varie offerte o dei prezzi mediamente bassi di certi marchi, a far quadrare i propri bilanci domestici.

Lidl volantino
Foto © AdobeStock

Tra le catene di supermercati di maggiore successo nel nostro paese troviamo senza ombra di dubbio il marchio Lidl. L’azienda tedesca con il suo misto di qualità e convenienza, con un rapporto per l’appunto tra prezzo e caratteristiche dei vari prodotti assolutamente unico nel panorama commerciale italiano. In più, la concezione di discount per eccellenza con promozioni di altissimo profilo ha sempre richiamato vere e proprie fiumi di consumatori in tutto il paese.

Lidl non è soltanto convenienza dal punto di vista dei prodotti alimentari, anzi. Negli anni i consumatori hanno iniziato ad apprezzare sempre di più le offerte che man mano caratterizzavano l’azienda anche in altri settori. Abbigliamento, prodotti per la casa, giardinaggio e tanto altro ancora. Il volantino periodico dei vari store è atteso dai cittadini come l’occasione per mettere a segno dei veri e propri affari in ogni settore riguardante il proprio quotidiano.

Le notizie degli ultimi giorni però non faranno di certo piacere ai consumatori ed a quanti sentivano di essere particolarmente affezionati al marchio Lidl. Gli ultimi mesi hanno visto il ritiro dal mercato di numerosi prodotti alimentari, articoli di ogni genere, dallo snack per ragazzi, a prodotti in scatola, gelati, surgelati e tanto altro ancora. Stavolta il ritiro in questione è toccato proprio a Lidl, un prodotto fortemente pericoloso per l’organismo umano.

Lidl allerta prodotti pericolosi: rischio allergeni e ritiro immediato dal mercato

Il richiamo in questione è avvenuto in merito al rischio di presenza di allergeni. Il prodotto in questo caso protagonista dell’azione specifica è un lotto di cannoli vuoti a marchio Italiano, generalmente venduti proprio da Lidl. Il lotto in questione risponde al numero 166, la relativa denominazione di vendita invece è la seguente: “cannoli vuoti”, data di scadenza per le confezioni da 250 g è il 12 novembre 2022. Entrando nello specifico delle cause del ritiro è stata rilevata dopo attente analisi la presenza dell’allergene latte non riportato sulla specifica etichetta.

Il consiglio ai consumatori è quello di non assumere in ogni modo il prodotto in questione. Quindi, riportarlo al più presto, se rispondente a numero di lotto e scadenza, presso il punto vendita dove lo stesso è stato acquistato. Presso lo stesso punto vendita, inoltre, gli addetti in questione provvederanno alla procedura di rimborso. Oggi più che mai insomma il rischio per la nostra salute, quotidianamente aumenta a dismisura, sempre più spesso ci troviamo di fronte a ritiri di prodotti potenzialmente dannosi per il nostro organismo.

L’attuale fase storica, più che mai rischiosa e per certi versi drammatica, ci ha ormai abituati a profonde prese di coscienza rispetto alla qualità dei prodotti che solitamente mettiamo in tavola. Spesso, addirittura marchi assolutamente insospettabili che hanno portato a vere e proprie fasi di estrema preoccupazione per i consumatori, basti pensare al caso Kinder della scorsa Pasqua. Le uova di cioccolato con casi sospetti di Salmonella.

Uno stabilimento chiuso in Belgio e tante persone in molti paesi del centro Europa finiti in ospedale. Niente di più preoccupante insomma per i cittadini. La fiducia che viene meno anche rispetto alle grandi aziende. Quelle che da sempre eleggiamo a leader assolute del mercato. La verità è tutt’altra, e questo, i consumatori hanno imparato a comprenderlo a proprie spese.