WhatsApp, il rischio è ormai concreto: ecco come difendersi dagli intrusi

Gli ultimi anni hanno segnato il definitivo boom dell’app di messaggistica istantanea forse più famosa al mondo.

Non si contano, ormai, coloro che utilizzano WhatsApp nel loro quotidiano per restare in contatto con i propri amici, parenti e quant’altro. Innumerevoli le funzioni e le opzioni sempre aggiornate dell’app che è praticamente presente su ogni smartphone, almeno nel nostro paese. Da qualche anno poi tutto sta gradualmente cambiando con sempre più servizi ed utili aggiornamenti.

truffa whatsapp
foto adobe

Ultimamente poi, la fusione tra WhatsApp e Facebook, attraverso la nascita della società Meta ha reso possibile una serie di importanti spunti che fanno dell’app di messaggistica istantanea una vera e propria garanzia per restare sempre collegati con l’esterno. Ad oggi, infatti è possibile inviare messaggi, contattare i propri contatti con chiamate sia audio che video, condividere contributi audio e video, inoltrare file di ogni tipo, condividere contatti della propria rubrica e posizione geografica.

Tutto insomma attraverso una comoda e semplice applicazione. Oggi più che mai insomma la realtà dei fatti ci porta a pensare che il futuro sotto questo punto di vista possa essere quanto più roseo possibile. Le recenti informazioni che arrivano dall’interno dell’azienda parlano infatti di una possibile fusione tra le app controllate per l’appunto da Meta. WhatsApp, Facebook e Instagram tutto in uno insomma. Insieme all’evoluzione della stessa app però continuano le preoccupazioni degli utenti in merito alla questione legata alla sicurezza.

Il rischio insomma è legato cosi come anticipato alla sicurezza, la possibilità che in qualche modo ciò che passa all’interno della stessa app possa essere intercettato senza troppi sforzi da altre persone. La sicurezza è ormai il cruccio dei cittadini, giustamente verrebbe da dire. Sempre più spesso infatti proprio questo genere di app si trasformano inconsapevolmente nello scenario perfetto per mettere in piedi vere e proprie truffe favorite per l’appunto dalla tipologia di contesto stesso.

WhatsApp, il rischio è ormai concreto: ecco quello che potrebbe capitarci ogni giorno

Ai nostri giorni insomma la sicurezza è diventata variante assolutamente fondamentale per continuare ad utilizzare tranquillamente le app che quotidianamente ci accompagnano. Ci rendiamo conto sempre più spesso, leggendo le cronache e non solo di quanto possa essere difficile restare tranquilli considerando gli enormi rischi che si interfacciano ogni giorni con gli stessi utenti. Abbiamo parlato di truffe e raggiri di ogni tipo, certo, ma non è tutto, purtroppo. Le diverse funzioni abilitate negli ultimi tempi rischiano infatti di farci trovare in situazioni assolutamente spiacevoli.

La possibilità di collegare il proprio account a quattro diversi device alla volta, utilizzando però uno solo smartphone può creare alla lunga dei problemi non proprio irrilevanti. Consideriamo ad esempio la possibilità di collegarsi a WhatsApp attraverso il proprio pc. La concreta presenza delle proprie conversazioni li in bella mostra, per cosi dire a disposizione di quanti possano avvicinarsi per caso o meno al nostro personal computer.

Un rischio inutile da correre. Se poi consideriamo che in questo modo si avrebbe libero accesso a quelle che comunque in ogni caso sono da considerare conversazioni private. A quel puto capire se qualcuno ha avuto accesso alla nostra app direttamente dal computer, perchè magari non abbiamo effettuato la disconnessione, dovrebbe essere molto facile. Basterà andare a guardare l’ultimo accesso dalle impostazioni stesse dell’app sul pc. Controllare insomma che qualcuno non abbia avuto “contatti” con la nostra applicazione.

Per evitare tutto ciò si potrebbe passare cosi come consigliato da tutti gli esperti del settore all’autenticazione a due passaggi. Il livello di sicurezza in questo caso aumenterebbe considerevolmente. Il passaggio necessario per attivare tale misura di sicurezza è il seguente: ->Account -> Verifica in due passaggi->Attiva. Completare il tutto con l’inserimento della propria mail personale e poi salvare. Con questa operazione sarà dunque possibile accedere al nostro account liberamente anche dal pc. Meglio cautelarsi, sempre e comunque.