Decathlon, scoppia la polemica: il sondaggio, la bici e poi ti derubano

I tempi che viviamo non sono certo i migliori in assoluto, sotto molti punti di vista. Al giorno d’oggi il rischio è sempre dietro l’angolo.

Le dinamiche che quotidianamente riguardano in qualche modo il nostro contesto, la nostra giornata, le abitudini e tutto quanto il resto possono spesso essere macchiate da situazioni imprevedibile che possono arrivare a guastare quell’armonia in qualche modo creata. Ci troviamo insomma di fronte a situazioni spesso ambigue che rischiano di portarci li dove non avremmo mai immaginato di arrivare. I rischi sono enormi ma molti cittadini non ne sono ancora consapevoli.

Truffa web
Adobe

Il quotidiano, cosi come anticipato è purtroppo oggi pieno zeppo di rischi. Ci troviamo spesso a combattere, silenziosamente con dinamiche molto più che pericolose che arrivano ad attaccare ad esempio il nostro pc oppure il nostro smartphone. Ciò che fa da veicolo nelle maggior parte dei casi è la casella mail o quella degli sms. Le tematiche, gli schemi, le impostazioni che arrivano, per dire, dall’altro versante. In tutto ciò si genera il pericolo, si alimenta, prende vita, sotto forma di mail per l’appunto, o di sms.

La truffa, il raggiro, che arriva ad attaccare i nostri strumenti hanno ormai da anni gli stessi tratti le stesse forme, descrizioni, per cosi dire. Ci troviamo insomma di fronte a percorsi collaudati, forse sempre più evoluti però. La trama ad ogni modo resta la stessa, identica e precisa. Un contenuto, quanto più accattivante possibile, la spiegazione insomma del vantaggio che da quel contenuto può derivare e la richiesta di seguire le indicazioni per arrivare a quel determinato vantaggio.

Generalmente a quel punto entra in scena il famoso link, sempre presente in questo genere di raggiri. Si va dal premio vinto, senza nemmeno esser sicuri di aver partecipato a qualche concorso, fino al sondaggio sempre a premio, passando per il pacco che non si riesce a consegnare a casa nostra e per il buon spesa omaggio arrivato a noi chissà per quale motivo. Situazioni ambigue insomma, è evidente, che però in molti casi riescono ancora a confondere più che mai il cittadino.

Decathlon, scoppia la polemica: ecco quello che stanno combinando alle spalle dell’azienda

Truffa Decathlon
Web

La mail che negli ultimi giorni sta facendo letteralmente impazzire i cittadini italiani e non solo ha come ulteriore vittima la prestigiosa azienda di articoli sportivi Decathlon. La truffa del momento infatti ha come protagonista inconsapevole, con il risultato di creare un enorme danno d’immagine proprio il marchio appena citato. Gli utenti vengono contattati, apparentemente da Decathlon per partecipare ad un sondaggio che mette in palio una bicicletta. La partecipazione al programma fedeltà, questo viene richiesto nel testo stesso della mail.

Numerosi utenti, cittadini insomma, leggendo il marchio Decathlon, non facendo però purtroppo caso all’italiano incerto ed agli errori di composizione del testo, cliccano sul link presente nello stesso corpo del messaggio e si avviano alla truffa bella e buona. In quella sede infatti saranno richieste informazioni personali, di certo l’indirizzo per la spedizione del regalo e con molta probabilità le credenziali di un qualche prodotto finanziario per pagare, al limite le spese di spedizione. A quel punto i truffatori avranno in mano qualsiasi cosa.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Informazioni da utilizzare per nuove truffe e credenziali bancarie per approfittarne e rubare di conseguenza tutti i risparmi del malcapitato cittadino. Il rischio insomma è sempre in agguato ed oggi più che mai bisogna essere consapevoli del fatto che in pericolo ci siamo tutti, in ogni momento. Oggi più che mai, insomma, bisogna guardarsi bene anche dalle mail o dagli sms, non facendosi ingannare dalla presenza di marchi noti che possano in qualche modo dare fiducia. Ragionare, prima di tutto, trattare la cosa con distacco, dubitare sempre insomma. Solo cosi si potranno, forse, non correre rischi.