Attenzione a fare benzina: nella vostra auto potrebbe entrarci ben altro

Una situazione che travolge tutto e tutti ormai. In questa fase, nessuno è al sicuro, l’incertezza è troppa.

Oggi, qualsiasi aspetto della vita quotidiana appare chiaramente ed anche purtroppo collegato alle vicissitudini alimentata dal forte momento di crisi. Oggi più che mai insomma il cittadino sente la difficoltà intorno a se. Fare la spesa con i prezzi di qualsiasi prodotto alle stelle, è diventata ad esempio una cosa impossibile, cosi come pagare le bollette oppure accedere a qualsiasi tipo di servizio o contesto, situazione a pagamento.

foto adobe

Il momento tanto difficile da vita cosi come spesso accade in certe fase a situazioni per niente comode per i cittadini. Oggi più che mai insomma è necessario avere gli occhi ben aperti per evitare di cadere in qualche imboscata tirata dai malintenzionati di turno. Una situazione più che mai tesa, dove ai soliti disagi si aggiunge l’attuale fase di critica, chiaramente reazione al quotidiano ed alle insicurezze che sempre di più riesce a trasmettere.

Sono questi i momenti in cui letteralmente ci si potrebbe aspettare qualsiasi cosa da qualsiasi contesto ed è sempre in momenti come questi che diventa molto più facile cadere vittime di truffe anche attraverso situazioni delle quali mai e poi mai si sarebbe dubitato. L’ultima dinamica abbastanza particolare riguarda ad esempio i carburanti ed i relativi prezzi alle stelle degli ultimi tempi. Mai come in questo caso anche semplici operazioni quotidiane possono diventare il luogo perfetto per truffe nemmeno mai immaginate.

Il Governo per provare a migliorare le condizioni dei cittadini, schiacciati dall’aumento di qualsiasi bene alimentare e non e chiaramente anche del carburante ha disposto un piano di aiuti. Fino al prossimo settembre, almeno per il momento continuerà il blocco delle accise sullo stesso carburante, dinamica che contribuirà ad una più competitiva proposta per quel che riguarda i prezzi stessi di vendita al cliente. Oggi più mai insomma. La pompa di benzina, per una serie di motivazioni, di questi tempi è diventato un posto sicuramente assai rischioso.

Attenzione a fare benzina: la truffa potrebbe compiersi proprio li dove tuto sembra far pensare ad altro

Le pompe di benzina, anche in passato sono spesso stati luoghi in cui la truffa ha regnato quasi sempre indisturbata. Benzina distribuita in minore quantità rispetto a quanta richiesta, carburante allungato con altre sostanze e via dicendo. Spesso insomma i benzinai si sono macchiati di atteggiamenti non proprio qualificanti. Oggi più che mai certe dinamiche stanno tornando. Ad annunciarne la pericolosità spesso sono proprio alcune associazioni di consumatori.

La truffa ultimamente non circola infatti soltanto alle pompe di benzina ma anche sul web. Li, infatti particolari situazioni tengono sotto scacco gli utenti. Un messaggio che arriva tramite mail o sms comunica la presenza di un buono carburante da poter semplicemente ricevere. Un link con tutte le istruzioni del caso per intascare il buono che in realtà rappresenta l’arma stessa dei truffatori. In più il rischio di essere derubati di tutto, proprio attraverso il link in questione.

Si farà riferimento ai dati, sarà richiesto di riempire i moduli arrivati con i propri dati mancanti. In questo caso si richiederanno informazioni abbastanza personali che potranno anche essere rubate dai truffatori ed utilizzate per nuove operazioni. Il rischio insomma è molto grande e più che mai potrebbero pagarne le conseguenze gli stessi utenti, i cittadini insomma.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La benzina alle stelle ed il desiderio di risparmiare quanto più possibile per i cittadini porta  questi a credere praticamente ad ogni minima storia inventata sul web. Buoni sconto che arrivano da chissà dove distribuiti cosi attraverso le più note applicazioni di messaggistica istantanea. Oggi più che mai il rischio per i cittadini è tanto alto. La sete di risparmio può portare ad incredibili situazioni, di certo poco piacevoli.